Sei in: Home > Business > Noleggio a lungo termine > Multa di 455.000 euro alla Dexcar

AntitrustMulta di 455.000 euro alla Dexcar

 

La Dexcar Autovermietung UG ha adottato un sistema di noleggio basato su un meccanismo di vendita piramidale e, come tale, considerata dal Codice del Consumo tra le pratiche commerciali in ogni caso ingannevoli. Questo è, in sostanza, quanto ha stabilito l'istruttoria dell'Agcm, l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che, dopo aver sospeso in via cautelare l'attività della società, le ha comminato una sanzione di 455.000 euro. Il procedimento era partito lo scorso anno con la chiusura del sito da parte della Guardia di Finanza.

Tabelle piramidali. "La pratica sanzionata, ideata e posta in essere dalla Dexcar a partire dalla fine del 2014", si legge nel comunicato del Garante, "poneva il consumatore in una tabella ove, per ottenere la consegna dell’autoveicolo e l’autonoleggio gratuito, avrebbe dovuto seguire una farraginosa modalità di progressione resa possibile dal reclutamento – effettuato anche mediante advisor - e ingresso nel sistema di molti altri consumatori".

Sotto la nostra lente. Della Dexcar ci eravamo occupati anche noi di Quattroruote, esprimendo dubbi e perplessità sulla sostenibilità del meccanismo con cui la società, con sede in Germania, prometteva di fornire una vettura a noleggio a prezzi bassissimi, per due anni e con manutenzione e copertura assicurativa comprese. Dopo l'oscuramento del sito da parte della Fiamme gialle, la società aveva ribadito in una nota che la propria attività era multilevel marketing, ribadendone la regolarità. Ma il provvedimento odierno dell'Agcm conferma il contrario.

Cosimo Murianni