Mercedes Classe C CoupéLE FOTO E I DATI UFFICIALI

Mercedes Classe C Coupé LE FOTO E I DATI UFFICIALI Mercedes Classe C Coupé LE FOTO E I DATI UFFICIALI Mercedes Classe C Coupé LE FOTO E I DATI UFFICIALI
 

Anteprima mondiale al Salone di Ginevra e debutto nelle concessionarie a partire dal prossimo mese di giugno: stiamo parlando della nuova Mercedes Classe C Coupé, le cui caratteristiche ufficiali sono state rilasciate questa mattina, insieme alle prime immagini.

Linea di cintura. La linea è del tutto inedita e riprende solo in parte - nel frontale, per lo più - gli elementi della Classe C berlina fresca di restyling, dalla quale la nuova coupé eredita anche la plancia. Il padiglione è stato ribassato di 41 millimetri, grazie all'inclinazione del parabrezza accentuata e alla linea del tetto, estesa oltre il retrotreno e raccordata al terzo volume. Nulla a che vedere con la precedente CLC Sportcoupé a due porte con portellone, insomma. La novità stilistica più rilevante è rappresentata proprio dall'andamento del finestrino laterale, che definisce la forma del sottile montante C, con il profilo della linea di cintura che devia verso l'alto per raccordarsi alla modanatura del tetto. Come non si era praticamente mai visto su una Mercedes coupé.

Turbobenzina. Tre motori a benzina e due a gasolio, tutti a iniezione diretta e con la funzione stop&start, rappresentano l'offerta iniziale sulla Classe C Coupé. Il modello d'ingresso è la C 180 BlueEfficiency, equipaggiata con il "milleotto" turbo da 156 cavalli a 5.000 giri e 250 Nm di coppia massima a 1.600 giri/min, per la quale la Casa dichiara uno "0-100" in 8,8 secondi (oppure 9,0 con il cambio manuale a sei marce di serie) e una velocità di punta pari a 223 km/h (225 con il manuale). I consumi sarebbero nell'ordine dei 6,5-7,3 litri per cento chilometri. Lo stesso quattro cilindri è disponibile sulla C 250 BlueEfficiency da 204 cavalli a 5.500 giri e 310 Nm a 2.000 giri/min. L'accelerazione da 0 a 100 orari passa a 7,2 secondi e la velocità massima a 240 km/h. Restano pressoché invariati i consumi. Per quest'ultima versione, infine, non è disponibile il cambio manuale.

Sei cilindri. La versione di punta - in attesa della prevedibile versione C 63 AMG Coupé - è la C 350 BlueEfficiency, l'unica per ora a vantare un motore aspirato a sei cilindri a V di 3.498 litri abbinato esclusivamente al cambio automatico 7G Tronic Plus. La potenza raggiunge i 306 cavalli a 6.500 giri e la coppia massima è pari a 370 Nm a 3.500 giri/min. L'accelerazione nel passaggio di riferimento da 0 a 100 km/h scende a 6,0 secondi, mentre la velocità massima è autolimitata a 250 orari. In linea con le altre versioni i consumi dichiarati: 6,8-7,0 litri per 100/km.

Turbodiesel. I turbodiesel sono tutti basati sul quattro cilindri di 2.143 cm3 common rail declinato in due livelli di potenza: 170 cavalli per la C 220 CDI BlueEfficiency e 204 cavalli per la C 250 CDI BlueEfficiency, i cui valori di coppia massima sono rispettivamente pari a 400 Nm a 1.400 giri e 500 Nm a 1.600 giri. Il cambio standard è il manuale a sei marce, mentre a richiesta è disponibile lo stesso automatico a sette marce 7G Tronic Plus che equipaggia il resto della gamma. L'accelerazione da 0 a 100 km/h della C 220 è di 8,4 secondi con il manuale e di 8,1 con l'automatico; la C 250 CDI guadagna un secondo netto con l'automatico, mentre con il manuale ferma il cronometro dopo 7,0 secondi netti. La velocità massima è di 231-232 orari (secondo il tipo di cambio, automatico o manuale) per la C 220 CDI e 240 per la C 250 CDI. In tema di consumi, va registrata la performance promessa dalla Casa della C 220 CDI, che sarebbe in grado di consumare tra i 4,4 e i 5,1 litri/100 km con il cambio manuale. Valori poco distanti quelli della C 250 CDI, accreditata di un consumo di 4,9-5,4 l/100 km.

Telaio e sospensioni. Il comparto telaio-assetto-sospensioni si avvale della configurazione Agility Control di serie con ammortizzatori a smorzamento variabile in funzione delle sollecitazioni derivate dallo stile di guida e con lo sterzo a cremagliera. L'avantreno segue lo schema McPherson con una struttura a tre bracci oscillanti e montanti elastici, mentre il retrotreno si affida a cinque bracci indipendenti che vincolano i movimenti della ruota alla sola compressione ed estensione della molla. A richiesta è disponibile l'assetto sportivo ribassato di 15 millimetri, con molle più corte e rigide, ammortizzatori più duri, barre stabilizzatrici rinforzate e sterzo parametrico sportivo.

Cofano d'alluminio. Nessun dettaglio, infine, è stato rilasciato in tema di prezzi e allestimenti, al di là della consueta dotazione di serie che caratterizza tutte le Mercedes. La Classe C Coupé adotta il cofano motore d'alluminio che si solleva automaticamente in caso d'urto per limitare i danni ai pedoni.

Carlo Di Giusto

avatar
generaleee
13 febbraio 2011 12.45
bella e nuova, riprende concetti di coupè mai visti in casa mercedes ma comuni altrove. In ogni caso, la classe E rimane la classe E... stavo facendo un pensierino proprio su questa... siamo su altri livelli di estetica...
avatar
multiplex
13 febbraio 2011 14.48
Mi fa venire in mente le vecchie Opel Rekord coupe o le Ford Taunus degli anni '60. Certo che la Mercedes sta proprio facendo vetture che dire brutte è poco, hanno rovinato anche la CLS. Meno male che almeno la SLK sono riusciti a salvarla
avatar
ermanno13
13 febbraio 2011 14.59
I consumi dichiarati fanno ridere come al
solito.. un 3.5 da 306 cv fa quasi 15 km al
litro, e un 2.2 diesel da 204 più di 20??? Ma
chi volete prendere per il c....???
avatar
Rocciapergine
13 febbraio 2011 15.29
A me non piace ha un design pacchiano ed è
una scoppiazzata riuscita male della bmw
serie 3 coupè
avatar
danilorse
13 febbraio 2011 16.38
A me la linea sembra un po' goffa e per niente sportiva.
Servirebbero fiancate piu' slanciate e tetto piu' basso !!!
Novità su Quattroruote