• player icon La funzione Remote View 3D per la nuova BMW Serie 5
    News
    La funzione Remote View 3D per la nuova BMW Serie 5
  • player icon Dietro le quinte del mondiale WRC
    Première
    Dietro le quinte del mondiale WRC
  • player icon Ford avrà la guida autonoma nel 2021
    News
    Ford avrà la guida autonoma nel 2021
  • player icon Hyundai i30: il design alla base nuova generazione
    News
    Hyundai i30: il design alla base nuova generazione

Skoda YetiAggiornamento in rampa di lancio

 

Anche per la Skoda Yeti si sta avvicinando il restyling di metà carriera: la multispazio ceca verrà aggiornata nello stile, andando ad avvicinarsi all'aspetto delle recenti Octavia e Rapid, e al design pulito voluto da Jozef Kaban per gli ultimi modelli di Casa.

C'è una "Yetona" in programma. L'aggiornamento, stando alle nostre informazioni, sarà anche l'occasione per il debutto di una seconda variante basata sul modello, e caratterizzata da un interasse più generoso rispetto al modello originale. Non è ancora chiaro, in ogni caso, quanto questo modello possa essere considerato una variante della Yeti stessa con abitacolo a sette posti (operazione che sarebbe del tutto analoga a quella della Qashqai+2, per intenderci), o in alternativa una vera e propria crossover a sé stante, per quanto strettamente imparentata con la progenitrice.

Cosa cambia fuori. Il lancio della Yeti restyling è previsto per il 2014: tra le modifiche, che si concentreranno sostanzialmente sugli esterni, riguardando griglia, paraurti e fanaleria anteriore e posteriore, non sono previsti interventi sostanziali nell'abitacolo, che dovrebbe mantenere il layout attuale.

Aggiornamenti all'infotainment. Le uniche modifiche agli interni dovrebbero contemplare l'introduzione di materiali di migliore finitura e quella - imprescindibile - di un sistema di infotainment di bordo aggiornato con le più recenti funzioni, soprattutto in termini di connettività.

Le novità tecniche. Per quanto riguarda la gamma motori è invece in programma qualche rimescolamento, che passerà fondamentalmente per l'adozione delle più recenti unità della Skoda Octavia. La primizia tecnologica potrebbe essere costituita dall'arrivo del 1.4 TSI con tecnologia cylinder-on-demand, che prevede la disattivazione di due cilindri su quattro quando viene richiesta poca potenza.

Fabio Sciarra