Citroën Grand C4 PicassoStradista a sette posti [video]

Citroën Grand C4 Picasso Stradista a sette posti [video]
 

È il suo elemento, non ci sono dubbi a riguardo. La nuova Citroën Grand C4 Picasso, variante a sette posti della monovolume francese, è nata per inghiottire chilometri di strada, assicurando il massimo confort agli occupanti del suo spazioso abitacolo. Ecco allora che, alle prese con le curve disegnate sulle colline tra Pisa e Livorno, la Mpv trova la sua dimensione ideale. Extraurbana, rilassante, turistica.

Guarda la galleria fotografica della Citroën Grand C4 Picasso

Ingombri uguali, ma c'è più spazio. Il nuovo modello della Citroën, passato all'innovativa piattaforma modulare Emp2, offre 11 cm in più di passo e 69 litri aggiuntivi per il bagagliaio (ora sono 645 con la terza fila di sedili in posizione), pur avendo mantenuto inalterati gli ingombri esterni (459 cm la lunghezza).

Diesel per tutte le esigenze. Da rimarcare l'ingresso in gamma del nuovo diesel, il 2.0 BlueHDi da 150 CV (omologato Euro 6 e disponibile anche con l'automatico), al vertice di un'offerta che comprende anche i 1.6 da 90 (con cambio robotizzato Etg6, capace di 3,8 l/100 km e 98 g/km di CO2) o 115 CV. Tutte le unità offrono di serie lo Start&stop.

Ottima partenza per le Picasso. Le nuove C4 Picasso hanno messo in cascina una buona partenza dal punto di vista commerciale: entro il mese di dicembre, a breve distanza dal debutto sui mercati, il monte ordini complessivo delle due varianti a cinque e sette posti aveva già raggiunto quota 58.000 unità. F.S.

avatar
Giovanni Risato
28 gennaio 2014 14.50
I fanali dietro non mi vanno proprio giù... Esteticamente trovo migliore la 5 posti. Per il resto pollice in su.
avatar
Giovanni Risato
28 gennaio 2014 14.50
I fanali dietro non mi vanno proprio giù... Esteticamente trovo migliore la 5 posti. Per il resto pollice in su.
avatar
Pic67
29 gennaio 2014 12.38
Strano non ci sia nessun commento...negativo. Forse questa new non è stata molto evidenziata e comunque la C4 Gran Picasso è proprio la "tipica" auto da "Diario di bordo", magari con un bel giro europeo di 5 giorni, senza avvertire nessun sintomo di stanchezza. Ma basta anche una gita sulle belle e tortuose strade toscane. Per di più questa pluripremiata monovolume, è stata provata nel numero 700.
risposta >
avatar
Pic67
3 febbraio 2014 19.11
Ma ci sarà stato qualcuno che l'ha vista 'sta new/video? Strano il no comment! Comunque la musica non tanto le si addice a quest'auto che non ti fa venire la voglia di scenderne e macini km senza accorgertene....Almeno a me così è successo, quasi 7 anni fa, e ancora oggi (la mia C4 Picasso) è un'ottima compagna di viaggio.
Novità su Quattroruote