Sei in: Home > Auto > Novità > La rivale della Cayenne viene da Mirafiori

Maserati LevanteLa rivale della Cayenne viene da Mirafiori

L'espressione usata dal premier Matteo Renzi - che si è detto "gasatissimo" per i nuovi progetti del Gruppo Fca - è venuta fuori soprattutto per merito suo. La Maserati Levante, messaggero che annuncia il nuovo corso industriale di Mirafiori, ha ottenuto un primo, importante riscontro.

La sfida alle Suv premium. Ora, però, benedizioni politiche a parte, si avvicina il momento di fare sul serio. Freme in attesa della sfida, questa Maserati rialzata, che scriverà la prima pagina di una storia mai raccontata dal Tridente. Modena - anzi, Torino - ha detto sì alla Suv premium, lanciando la sfida alle sempre più numerose proposte di prestigio del segmento.

Sarà (in parte) la Cayenne del Tridente. La rivale d'elezione sarà, naturalmente, la Porsche Cayenne, il modello che fece scandalo quando debuttò nel 2002, salvo poi rimettere in piedi le sorti del Costruttore e schiudergli le porte di un'espansione commerciale difficile da prevedere per gli stessi dirigenti. Ecco, ora alla Levante spetta un ruolo simile, pur con qualche evidente differenza.

75.000 Maserati, non una di più. Quella fondamentale riguarda gli obiettivi: laddove la Cayenne ha aperto la strada alla Macan e accresciuto la sete di volumi della Porsche (che punta a vendere 200.000 auto l'anno), l'operazione-Levante si attuerà all'interno di un perimetro ben più ristretto. Passi la crescita commerciale - questo il ragionamento dell'asse Modena-Torino, ma a patto di non valicare la soglia delle 75.000 auto l'anno. Pena, la diluizione dell'immagine di un marchio che resta tra i più prestigiosi al mondo.

Presentazione a novembre, piattaforma Ghibli, stile Alfieri. Il lungo percorso che ha condotto verso l'industrializzazione della Levante giungerà a compimento alla fine di quest'anno: sarà allora che l'investimento (un miliardo di euro, in totale) per Mirafiori, si tradurrà in realtà operativa. Secondo le nostre informazioni, la Levante verrà presentata a novembre: costruita su una piattaforma evoluta a partire da quella della Ghibli, la Suv raccoglierà alcune delle suggestioni stilistiche lanciate dalla concept Alfieri.

Mirafiori la aspetta. Il modello, come noto, verrà prodotto a Mirafiori: alla Levante sarà dedicata un'intera nuova ala, sul cui completamento si sta attualmente lavorando a ritmi serrati. Il suo arrivo in fabbrica contribuirà al riassorbimento dei dipendenti attualmente in cassa integrazione. E potrebbe essere seguito - ma qui sconfiniamo nel campo delle ipotesi - da quello di una derivata Alfa Romeo.

Fabio Sciarra