• player icon Polizia: controlli a tappeto in tutta Italia
    News
    Polizia: controlli a tappeto in tutta Italia
  • player icon Al volante dell'Audi R8 GT3 a Vairano
    Première
    Al volante dell'Audi R8 GT3 a Vairano
  • player icon Porsche Panamera: un'anteprima della nuova generazione
    News
    Porsche Panamera: un'anteprima della nuova generazione
  • player icon Citroën: primo video-teaser della C3
    News
    Citroën: primo video-teaser della C3

Mercedes-Benz Classe ESvolta stilistica e tecnica per la nuova generazione

 

Non saranno le foto definitive in alta risoluzione, ma bastano e avanzano per farsi un'idea molto precisa di tutti i suoi dettagli: a sei giorni dal debutto al Salone di Detroit, la Mercedes-Benz Classe E esce allo scoperto, "tradita" da una copiosa fuga d'immagini che ne rivela la parentela con le sorelle Classe C e Classe S di ultima generazione.

Più grande, meglio proporzionata. La serie W213, secondo le anticipazioni della vigilia (che non hanno ancora il carattere dell'ufficialità), guadagnerebbe rispetto all'antenata sette centimetri nel passo (2,94 m) e quattro in lunghezza (4,92 m), a tutto vantaggio del dinamismo delle proporzioni.

Leggera e aerodinamica. Di tutto rispetto il presunto valore del Cx (0,23), frutto della cura di Stoccarda per la profilatura aerodinamica degli ultimi modelli. Presumibile anche un significativo alleggerimento (potrebbe sfiorare i 100 kg), dovuto al passaggio alla nuova piattaforma modulare Mra, già introdotta da Classe C e Classe S, e costruita con ampio utilizzo di acciai ad alta resistenza e alluminio.

Il nuovo Multibeam Led. Destinata a una parziale "preview" tecnologica al Ces di Las Vegas, la nuova Classe E porterà al debutto il Multibeam Led, un nuovo sistema di illuminazione interamente a diodi, dotato di 84 elementi luminosi individualmente regolabili dall'elettronica a seconda delle necessità.

La prima del tablet panoramico. Altra primizia tecnologica è quella che compare negli interni, a loro volta esito di una svolta stilistica radicale rispetto all'attuale serie W212: nell'abitacolo fa la sua comparsa su un modello Mercedes-Benz lo schermo panoramico da 12,3" che corre senza soluzione di continuità dal cruscotto fino alla porzione centrale della plancia.

Volante touch, come uno smartphone. Sviluppando un supporto già introdotto dalla Classe S, il nuovo tablet panoramico - che è completamenente personalizzabile - compie un ulteriore passo avanti facendo a meno degli ultimi comandi fisici residui, che sull'ammiraglia si trovano invece a dividere le due metà dello schermo. Fa il paio con la sua introduzione il Comand di nuova generazione, che ora è compatibile con Apple CarPlay e dotato di comandi touch tipo smartphone anche sul volante. Nuovo anche il supporto per la ricarica wireless dei dispositivi mobile.

Si parcheggia a distanza via app. La W213 farà un autentico salto nel futuro per quanto concerne l'automazione della guida: la funzionalità più intrigante è costituita senza dubbio dal Remote Parking Pilot, che permette di parcheggiare l'auto a distanza, tramite una specifica app per smartphone. Non mancheranno progressi sul fronte della comunicazione V2V, con la possibilità di ricevere informazioni da altre auto sulla presenza di ostacoli o incidenti sul percorso, né la guida semi-autonoma in autostrada.

In attesa dei dettagli sulla gamma. Restano da scoprire i dettagli relativi alle motorizzazioni: la nuova Classe E offrirà nuovi motori turbo benzina e diesel a quattro e sei cilindri, e sicuramente anche una variante ibrida plug-in, ma per conoscerne i dati specifici bisogna aspettare fino al Salone di Detroit. Certa è invece la presenza del nuovo automatico 9G-Tronic, come quella dei due diversi frontali, e gli arrivi delle varianti station, coupé e cabrio.

Passaggio al 4.0 V8 per l'AMG. La sportiva AMG E 63, dal canto suo, dovrebbe dire addio al 5.5 V8 biturbo in favore del nuovo 4.0 V8 biturbo, che sulla Classe C tocca i 510 CV, ma che in questo prossimo impiego potrebbe eguagliare le performance dell'attuale E 63, che eroga 585 CV.

Fabio Sciarra