• player icon Polizia: controlli a tappeto in tutta Italia
    News
    Polizia: controlli a tappeto in tutta Italia
  • player icon Mini ALL4: l'abbiamo guidata in Finlandia
    Première
    Mini ALL4: l'abbiamo guidata in Finlandia
  • player icon Porsche Panamera: un'anteprima della nuova generazione
    News
    Porsche Panamera: un'anteprima della nuova generazione
  • player icon Citroën: primo video-teaser della C3
    News
    Citroën: primo video-teaser della C3

BMWTutte le novità per il Salone di Ginevra

 

Sarà un Salone di Ginevra (3-13 marzo) ricco per la BMW, che coglierà l'occasione per ampliare la gamma della Serie 7 con i modelli M760Li xDrive e 740e iPerformance. Nella stessa occasione saranno presentati gli accessori M Performance dedicati alla nuova sportiva M2 Coupé e sarà presentata la serie speciale i8 Protonic Red Edition. Il sistema BMW ConnectedDrive porta infine al debutto la funzione On-Street Parking Information.

600 CV per il V12 biturbo. La gamma della Serie 7 vede il ritorno del V12 in un inedito allestimento dal carattere sportivo. Si tratta della M760Li xDrive, che porta al debutto il primo V12 TwinPower Turbo firmato M Performance. Quest'unità di 6.6 litri eroga 600 CV e 800 Nm di coppia ed è abbinata al cambio automatico Steptronic a otto marce con software specifico. Secondo la Casa è possibile toccare i 100 km/h in 3,9 secondi, mentre la velocità massima è di 305 km/h (con l'M Drivers' Package). La M760Li xDrive è riconoscibile per il kit aerodinamico, per i terminali di scarico a quattro uscite e per i cerchi di lega da 20" in tinta Cerium Grey opaco, mentre l'assetto può contare sul sistema Executive Pro con controllo attivo del rollio, sull'Integral Active Steering posteriore, sulla ripartizione verso l'asse posteriore della coppia e sull'impianto frenante sportivo.

Consumi. La Serie 7 porta al debutto anche la nuova gamma iPerformance, sigla che identificherà tutti i modelli plug-in hybrid del marchio. Debutta infatti la 740e iPerformance, dotata di un powertrain da 326 CV e 500 Nm capace di una media dichiarata di 2,1 l/100 km con emissioni di CO2 pari a 49 g/km (2,3 l/100 km e 53 g/km per la xDrive) e di 40 km di autonomia in modalità elettrica (37 per la xDrive). Il powetrain combina il 4 cilindri turbo di 2.0 litri da 258 CV e 400 Nm di coppia e il motore elettrico da 113 CV e 250 Nm integrato nel cambio automatico a otto marce. Le modalità di guida ricalcano quelle già proposte dalle altre plug-in della Casa tedesca: Auto eDrive, Max eDrive e Battery Control, per scegliere come utilizzare utilizzare l'energia delle batterie. La Serie 7 plug-in hybrid sarà offerta in versione a passo standard, in quella a passo lungo 740Le iPerformance e nella variante xDrive a passo lungo.

i8 Protonic Red Edition. Allo stand BMW faranno il loro debutto anche la M2 con accessori M Performance e la BMW i8 Protonic Red Edition. Quest'ultima rappresenta la prima di una serie di edizioni limitate che esaltano la personalità della sportiva plug-in hybrid e ne rendono ancora più esclusivi i contenuti. La Protonic Red Edition è caratterizzata dalla tinta esterna Protonic Red con accenti Frozen Grey, cerchi di lega da 20" bicolore con pneumatici differenziati, battitacco personalizzato, finiture di pelle con doppie cuciture rosse e inserti della plancia di carbonio e ceramica nera.

Ricerca automatica dei parcheggi. Sul fronte dell'infotainment sarà infine presentato l'aggiornamento del sistema BMW ConnectedDrive con la nuova funzione On-Street Parking Information. Il software sfrutta lo scambio d'informazioni tra veicoli e consente di individuare rapidamente uno spazio vuoto nei parcheggi pubblici lungo il bordo della strada. Un algoritmo combinai dati delle vetture che entrano ed escono dai parcheggi nell'area di destinazione del sistema di navigazione e fornisce un calcolo sulle maggiori probabilità di successo. La BMW ha sviluppato questa funzione in collaborazione con gli esperti della Inrix. Il nuovo programma sarà disponibile entro la fine del 2016 in Germania e negli Stati Uniti. L.Cor.