• player icon Hyundai: alla 24 Ore del Ring la i30 2.0 Turbo
    News
    Hyundai: alla 24 Ore del Ring la i30 2.0 Turbo
  • player icon Abbiamo guidato la Giulia Quadrifoglio, spettacolare!
    Première
    Abbiamo guidato la Giulia Quadrifoglio, spettacolare!
  • player icon Volvo: presentate le nuove concept della Serie 40
    News
    Volvo: presentate le nuove concept della Serie 40
  • player icon Aston Martin: una Vanquish con gli scarti dei rivestimenti interni
    News
    Aston Martin: una Vanquish con gli scarti dei rivestimenti interni

Hyundai IoniqA Ginevra in tre varianti: ibrida, elettrica e plug-in

 

Tre alimentazioni diverse, ma tutte dotate di batteria: sono le incarnazioni della Hyundai Ioniq, presentata in anteprima europea al Salone di Ginevra e prima vettura di serie a offrire una triplice alternativa elettrica.

Stesso design, dettagli diversi. Le tre versioni dell'anti-Prius denotano un design simile, differenziandosi nei dettagli: l'ibrida e l'ibrida plug-in si presentano con elementi di colore blu, mentre la variante elettrica presenta particolari in color rame, richiamando "la colorazione dei cavi elettrici". Il coefficiente aerodinamico di tutte le versioni della cinque porte è di 0,24.

Un motore per due. La Ioniq ibrida e la Ioniq Plug-in sono equipaggiate con il nuovo propulsore Kappa, un 1.6 benzina GDI 4 cilindri a iniezione diretta da 105 CV e 147 Nm di coppia massima. Il motore, per cui Hyundai dichiara un rendimento termico del 40%, è associato a un cambio a sei rapporti a doppia frizione 6DCT.

Il powertrain ibrido. Sull'ibrida, l'1.6 è abbinato a un motore elettrico da 32 kW (43,5 CV) e 147 Nm di coppia massima, alimentato da una batteria agli ioni di litio dalla capacità di 1,56 kWh posizionata sotto i sedili posteriori. In tutto, il powertrain ibrido eroga 141 CV e 265 Nm di coppia massima, in grado di spingere la vettura fino a 185 km/h. Per quanto riguarda le emissioni, Hyundai dichiara 79 g/km di CO2 nel ciclo combinato. I dati sui consumi non sono ancora disponibili, ma saranno probabilmente svelati il 1° marzo durante la conferenza stampa di Ginevra.

L'ibrida plug-in. La Ioniq Plug-in abbina all'1.6 GDI una batteria da 8,9 kWh: in questo caso, il motore elettrico sale a 45 kW (61 CV), mentre la potenza massima complessiva (103,6 kW, 141 CV) resta invariata rispetto alla versioni ibrida. Le emissioni della plug-in scendono a 32 g/km di CO2, mentre per quanto riguarda la modalità 100% elettrica Hyundai stima un'autonomia di 50 km.

Emissioni zero. Infine, la variante elettrica della Ioniq si presenta con una batteria agli ioni di litio da 28 kWh, in grado di restituire un'autonomia stimata di "oltre 250 km". Il motore eroga 88 kW (120 CV), mentre la coppia sale a 295 Nm. La velocità massima è di 165 km/h.

L'infotainment e la sicurezza attiva. Tutte le versioni della Ioniq includono numerosi sistemi di sicurezza attiva: tra questi la frenata automatica d'emergenza, il Lane-Keep Assist System, il controllo dell’angolo cieco, la vista posteriore (Rear Cross Traffic Alert) e il cruise control adattivo. Sempre per le tre varianti, Hyundai prevede un quadro strumenti con schermo TFT da 7": non mancano Android Auto, Apple Car Play, i servizi di TomTom Live e la ricarica wireless per i dispositivi mobile. D.C.