• player icon Director's cut: Jaguar F-Type R
    News
    Director's cut: Jaguar F-Type R
  • player icon Skoda Kodiaq: in anteprima alla guida della Suv ceca
    Première
    Skoda Kodiaq: in anteprima alla guida della Suv ceca
  • player icon L'Alpine fa sentire il rombo
    News
    L'Alpine fa sentire il rombo
  • player icon Un Tir effettua inversione in autostrada
    News
    Un Tir effettua inversione in autostrada

Alfa Romeo GiuliaA Ginevra la gamma completa - VIDEO

 

Al Salone di Ginevra l'Alfa Romeo presenterà la gamma completa della Giulia, i cui ordini si apriranno il prossimo 15 aprile. I contenuti stilistici e tecnici già anticipati dalla Quadrifoglio saranno proposti su tutte le versioni, offrendo così un modello pensato per rinnovare la tradizione del marchio puntando sul design e sul piacere di guida. Ritroviamo quindi la distribuzione dei pesi 50:50, il rapporto di sterzo particolarmente diretto e lo schema delle sospensioni con doppi bracci oscillanti anteriori e multilink posteriore, ma anche l'uso di alluminio per motori e componenti delle sospensioni e la fibra di carbonio per l'albero di trasmissione.

La gamma. La famiglia dell'Alfa Romeo Giulia si articola su tre allestimenti: Giulia, Giulia Super e Giulia Quadrifoglio. Oltre al già noto V6 biturbo di 2.9 litri da 510 CV i clienti potranno scegliere fra il 2.2 a gasolio (nelle versioni da 150 CV e 380 Nm e 180 CV con 450 Nm) e il 2.0 Multiair Turbo da 200 CV e 330 Nm. Costruito completamente di alluminio (una prima assoluta nella storia dei diesel del Biscione) adotta il sistema MultiJet II con pressione di 2.000 bar e turbina a geometria variabile con dispositivo Ball Bearing per ridurre il ritardo di risposta. Confermati i dati relativi alla Quadrifoglio: 510 CV e oltre 600 Nm di coppia massima per l'unità progettata in collaborazione con la Ferrari, che promette di raggiungere i 307 km/h passando da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi. Grazie al sistema di disattivazione dei cilindri ai carichi parziali, il V6 dichiara una media di 198 g/km di CO2, mentre i dati di consumi degli altri modelli non sono ancora noti.

Nuovi motori. Durante la conferenza stampa con i giornalisti al Salone di Ginevra, comunque, Harald Wester (head di Alfa Romeo) ha annunciato che entro la fine dell'anno saranno disponibili nuovi motori benzina fino a 280 CV e diesel fino a 210 CV, senza fornire ulteriori dettagli.

Dotazione. Tutti i modelli della Giulia saranno dotati di serie del Lane Departure Warning, del Cruise Control e dell'inedito Integrated Brake System (IBS): il dispositivo incorpora il controllo di stabilità e il servofreno, migliorando la risposta del pedale e riducendo le vibrazioni tipiche dell'ABS. Gli spazi di arresto dichiarati sono di 38,5 metri per la Giulia e di appena 32 metri per la Quadrifoglio. Fra le dotazioni di serie di figura anche il Forward Collision Warning (FCW) con AEB e riconoscimento pedone, che sfrutta i sensori di bordo e una telecamera frontale. La versione base della Giulia monterà i cerchi di lega da 16", il climatizzatore bi-zona e il sistema d'infotainment Connect con schermo da 6,5 pollici. L'allestimento Super aggiunger i cerchi da 17" e gli interni rivestiti di pelle e tessuto, mentre alla Quadrifoglio saranno riservati il differenziale posteriore con Torque Vectoring, l'Active Aero Splitter anteriore, gli interni di pelle e Alcantara, il Blind Spot Monitoring, il tasto d'accensione sul volante, le finiture interne in fibra di carbonio e i gruppi ottici allo Xeno con AFS. A completare le dotazioni il Pack Lusso e il Pack Sport: il primo include sedile di pelle pieno fiore riscaldabili, rivestimenti di legno, finiture cromate e fari allo Xeno, il secondo porta in dote il volante sportivo, gli inserti interni di alluminio e i fari allo Xeno. Le combinazioni dei vari accessori e i prezzi di listino non sono stati ancora comunicati.

Modalità di guida. Tutte le Giulia saranno dotate dell'ormai classico selettore DNA, che consente d'impostare la modalità di guida più adatta alle condizioni del percorso, combinando i settaggi dell'elettronica di bordo nelle modalità Natural, Dynamic e Advanced Efficiency; per la Quadrifoglio è previsto anche il DNA Pro con settaggio specifico Race. Quest'ultima è dotata in esclusiva anche dello Chassis Domain Control (CDC) sviluppato in collaborazione con Magneti Marelli: questa tecnologia integra il DNA Pro, il Torque Vectoring, l'Active Aero Splitter, l'ESC e le sospensioni attive per adattarsi in tempo reale alle condizioni di guida.

Infotainment. La plancia della Giulia, rivolta verso il guidatore, potrà accogliere anche il nuovo sistema d'infotainment Connect 3D con schermo da 8,8 pollici. Sviluppato in collaborazione con Magneti Marelli, si controlla mediante il Rotary Pad nella console centrale o attraverso i comandi vocali. Oltre alla tecnologia optical bonding, che migliora la visibilità del display, viene resa disponibile la compatibilità con gli standard Apple Carplay e Android Auto. Il sistema integra anche la connettività Bluetooth con funzione streaming, la presa USB, la radio digitale Dab e la navigazione satellitare con grafica 3D e sistema di calcolo Dead Reckoning - in grado di funzionare anche in assenza di segnale Gps - con mappe TomTom aggiornabili. Il sistema trasmette informazioni al display a colori integrato nella strumentazione principale (da 3,5 o 7 pollici in base all'allestimento) ed è possibile abbinare all'infotainment anche il nuovo impianto audio Sound Theatre by Harman Kardon, con 12 canali e 900 W in Classe D.

Redazione online