• player icon Nissan Micra: primi teaser della quinta generazione
    News
    Nissan Micra: primi teaser della quinta generazione
  • player icon Director's cut: Mercedes C63 AMG S
    Première
    Director's cut: Mercedes C63 AMG S
  • player icon Strade allagate e traffico nel caos a Milano
    News
    Strade allagate e traffico nel caos a Milano
  • player icon Semplicemente, il nuovo spot Skoda
    News
    Semplicemente, il nuovo spot Skoda

Sei in: Home > Auto > Novità > Ginevra, debutta la crossover dalle linee coupé - VIDEO

Toyota C-HRGinevra, debutta la crossover dalle linee coupé - VIDEO

 

Il Salone di Ginevra è il palco della nuova C-HR, crossover dalle linee coupé derivata dall'omonima concept presentata a Parigi (nel 2014) e a Francoforte (l'anno scorso). La vettura, presentata in anteprima mondiale, segna il debutto della Casa giapponese nel segmento delle crossover compatte.

Evoluzione Toyota. Basata sulla piattaforma Toyota New Global Architecture, la C-HR è stata disegnata dal team di Kazuhiko Isawa con soluzioni stilistiche che puntano a dare una nuova direzione nel design della Suv giapponesi. Molto simile alla concept sviluppata dallo storico Calty Design Research, la vettura è un animale da ring cittadino per aspetto e sostanza: massiccia nella parte più bassa, offre un andamento più slanciato e filante man mano che si sale. Davanti, è riconoscibile lo sviluppo delle soluzioni adottate sulle ultime Toyota, in particolare sulla nuova RAV4, mentre dietro si notano lo spoiler posteriore integrato nel tetto e le maniglie delle porte nascoste nel montante. Infine la fanaleria, composta interamente da Led.

Nuova generazione ibrida. Sotto il cofano, la C-HR monta la versione aggiornata del 1.8 benzina VVT-i a ciclo Atkinson, dotato di un'efficienza termica del 40% e già salito a bordo della nuova Prius. Per il powertrain ibrido, Toyota dichiara 122 CV ed emissioni di CO2 inferiori ai 90 g/km. In alternativa, la crossover sarà disponibile anche nella versione con il propulsore 1.2 turbo da 115 CV che ha debuttato sull'Auris, abbinato a un cambio manuale a sei rapporti o a un automatico a variazione continua. L'unità ibrida sarà invece disponibile in versione 4x2.

Pensata per l'Europa. Per quel che riguarda il comportamento su strada, la C-HR è stata espressamente progettata per le strade europee , garantendo un elevato confort anche sulle superfici sconnesse: dotata di un baricentro piuttosto basso e di sospensioni posteriori multi-link, la crossover offre "la precisione, le performance il controllo di una buona hatchback di segmento C", in sintonia con la visione dell'ingegnere capo Hiroyuki Koba.

L'assistenza alla guida. La C-HR monterà di serie Toyota Safety Sense, dotato delle tecnologie normalmente riservate ai segmenti superiori: il Pre-Collision system, (anche per il rilevamento dei pedoni), il Road Sign Assist (riconoscimento della segnaletica stradale), il Lane Departure Alert (l'avviso di superamento corsia), gli abbaglianti automatici e il cruise control adattivo.

Sul mercato alla fine del 2016. La C-HR sarà disponibile a partire dalla fine del 2016: l'auto verrà costruita nello stabilimento turco di Sakarya, il quale inizierà a produrre ibride andando ad aggiungersi alla Toyota Motor Manufacturing France (per la Yaris Hybrid) e alla fabbrica di Burnaston, in Inghilterra (Auris e Auris Touring Sport). Il propulsore 1.8, invece, sarà costruito in Galles, nello stabilimento di Deeside. D.C.