• player icon Toyota prosegue i test sulla Yaris WRC per il ritorno nei Rally
    News
    Toyota prosegue i test sulla Yaris WRC per il ritorno nei Rally
  • player icon Skoda Kodiaq: in anteprima alla guida della Suv ceca
    Première
    Skoda Kodiaq: in anteprima alla guida della Suv ceca
  • player icon Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: le confessioni di un collaudatore
    News
    Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: le confessioni di un collaudatore
  • player icon Nico Rosberg firma con la Mercedes AMG F.1 fino al 2018
    News
    Nico Rosberg firma con la Mercedes AMG F.1 fino al 2018

AudiDalla Q2 la spinta per crescere in Europa - Live

 

È tutta una questione di numeri, quella che ha spinto l'Audi a entrare, dopo anni di preparazione, nel segmento delle Suv compatte. Una mossa studiata con attenzione dal management, che scommette forte su questa Q2 presentata al Salone di Ginevra. Con l'obiettivo di rilanciarsi nella sfida a tre contro le rivali BMW e Mercedes-Benz, che hanno chiuso il 2015 davanti ai quattro anelli nella classifica delle vendite.

Lei balla da sola. La Q2, questa è una delle chiavi di lettura del modello, non ha concorrenti dirette targate Monaco o Stoccarda: la rivale più vicina, per molti aspetti, è la Mini Countryman, che però non confluisce nel pallottoliere del marchio BMW, e che soprattutto è ormai in attesa di un ricambio generazionale sempre più imminente.

Roba da giovani. La "suvvina" dell'Audi, insomma, ha davanti a sé una strada piuttosto libera per esprimersi al massimo in termini commerciali, in un segmento che dovrebbe raddoppiare nell'arco dei prossimi cinque anni, raggiungendo i due milioni di unità in Europa occidentale. La sua "mission" è quella di fare breccia nel cuore di un'audience di giovani e giovanissimi, che non hanno la Q3 sui loro radar, e che di una crossover di dimensioni medie tutto sommato non sentono la necessità.

Prima di tutto connessa. È anche per piacere a questa fetta di pubblico - in buona parte di conquista - che i progettisti hanno preso decisioni importanti, puntando molto sulla connettività e offrendo (a richiesta) dotazioni innovative come l'Audi virtual cockpit, accompagnato da tutto il corredo di dotazioni hi-tech più recenti. Tecnologica e molto "disegnata", la Q2 canterà fuori dal coro di Ingolstadt posizionandosi anche come un oggetto dallo stile estremamente personale.

Design, si vedono forme nuove. Lichte e i suoi hanno messo le mani un po' su tutto il (noto) repertorio stilistico dei quattro anelli. Via libera, dunque, alle linee spezzate, in un gioco di rimandi che va dalla sagoma del single frame al contorno dei fari, rimbalzando dalle prese d'aria anteriori al portellone. E conferendo una carattere inconfondibile alla fiancata, con quello scavo nella modanatura che crea forti chiaroscuri, e che forse spiazzerà gli appassionati più tradizionalisti del marchio. Conquistandone, negli obiettivi della Casa, di nuovi.

Da Ginevra, Fabio Sciarra