Sei in: Home > Auto > Novità > Al Goodwood Revival la nuova sportiva

TVR GriffithAl Goodwood Revival la nuova sportiva

 

Griffith: è con questo nome storico che la TVR rinasce a 70 anni dall'inizio della sua avventura, e a 11 dalla chiusura della fabbrica, presentando la nuova sportiva al Goodwood Revival. Anticipata da una lunga serie di teaser nei mesi scorsi e da numerosi dettagli tecnici capaci di solleticare la curiosità degli appassionati, la Griffith è ora pronta per la produzione in serie. La Launch Edition (500 esemplari totali già in parte prenotati) è proposta a partire da circa 90.000 sterline, pari a circa 98.200 euro al cambio attuale, e sarà in consegna tra la fine del 2018 e l'inizio del 2019.

500 CV, 1.250 kg, 322 km/h. La ricetta per tornare a proporre una TVR degna del DNA del marchio è un mix di classico e moderno che assume dei contorni molto chiari e personali. La firma di Gordon Murray sul design e sulla piattaforma iStream, con tubi d'acciaio e pannelli in fibra di carbonio, porta in dote leggerezza ed efficienza aerodinamica (con scarichi laterali per liberare il fondo e l'estrattore), mentre il powertrain è semplice ed efficace: un V8 di 5.0 litri aspirato da 500 CV preparato dalla Cosworth, un cambio manuale a sei marce Tremec e la trazione posteriore. La distribuzione dei pesi è 50:50, la massa totale non supera i 1.250 kg: così la Griffith è capace di toccare i 100 km/h in meno di 4 secondi, con una punta massima di 322 km/h.

Una TVR con l'ESP non si era mai vista. A fronte di una carrozzeria decisamente compatta (4,31 metri totali), l'abitacolo abbandona l'estro degli anni 90 per proporre una ergonomia più classica, adottando anche i display digitali per strumentazione e infotainment. Allo stesso tempo fanno il loro debutto dispositivi ormai irrinunciabili, come l'ABS, il controllo di trazione e l'ESP, mai visti prima d'ora in casa TVR. L.Cor.