Sei in: Home > Auto > Novità > L’icona Usa è un po’ più europea - VIDEO

Ford MustangL’icona Usa è un po’ più europea - VIDEO

 

Se in passato era l’icona dell’auto made in Usa, ma per noi restava un frutto proibito, la Ford Mustang è ormai un modello a misura di Europa, come dimostrano le oltre 30.000 immatricolazioni dal lancio a oggi. E ora è arrivato il momento del restyling, che coinvolge la Mustang GT come la gemella Convertible, rinnovate nelle forme, ma anche aggiornate nel motore e nelle sospensioni. Resta lo stile inconfondibilmente muscoloso, reso più elegante dalla presenza di nuovi gruppi ottici a led, da ruote di lega da 19 pollici dai disegni inediti e da 11 colorazioni assolutamente non banali, nel rispetto della tradizione, tra le quali spiccano le tre nuove: Kona Blue, Orange Fury e Royal Crimson. Il carattere dello stile resta quindi quello sviluppato in oltre mezzo secolo, con un cofano più basso nel quale sono integrate le bocchette di ventilazione e paraurti ridisegnati.

Operazione buonanotte. Sotto le forme rimodellate si nascondono modifiche che hanno l’obiettivo di rendere più adatta alle strade europee un’auto nata per altri panorami. Ci sono quindi nuove sospensioni MagnaRide programmabili con vari programmi di guida, con l’aggiunta dell’opzione My Mode che consente di impostare l’assetto secondo le esigenze personali. Sulla nuova edizione è stata inoltre introdotta la funzione Good Neighbor, che attraverso una valvola riduce il suono vigoroso del V8 per renderlo più "civile" nella guida in città nelle ore notturne. La cabrio condivide le soluzioni estetiche della GT, ma ha un nuovo meccanismo di apertura, per abbassare la capote in pochi secondi e ripiegarla all'interno della carrozzeria. Una lieve sporgenza sul vano portabagagli è stata aggiunta per favorire la resa aerodinamica di questo modello.

Più attenzione al comfort. Sportiva di razza, l’edizione 2018 è equipaggiata con numerose tecnologie tra le più attuali per assistere chi guida, che vanno dal dispositivo pre collisione con rilevamento dei pedoni al lane assist. Ma ci sono anche numerose soluzioni per rendere più confortevole la guida, utili soprattutto se si sceglie la versione cabrio e si vuole viverla aperta il più possibile, che comprendono sedili di pelle riscaldati e raffreddati, oltre al volante riscaldabile.

2017-Ford-Mustang-Convertible-17

La potenza non si discute. Chi compra una Mustang lo fa per il fascino dell’icona, per lo stile, ma soprattutto per il carattere e Ford assicura che il DNA è rimasto quello della prima edizione del 1964. C’è innanzitutto il generoso motore V8 da 5.0 litri, sviluppato ulteriormente per spremere ancora più potenza, che ha raggiunto quota 450 CV grazie all’adozione di un nuovo sistema di iniezione diretta di benzina che contribuisce anche a rinforzare la coppia. In alternativa si può scegliere il più europeo EcoBoost con turbo e overboost di 2.3 litri accreditato di 290 CV, che lavora in coppia con l’altrettanto nuova trasmissione a 10 rapporti. Un cambio automatico che assicura un’ottima accelerazione, ma con consumi contenuti. 

2017-Ford-Mustang-GT-6

C’è anche la modalità dragster. Come molte auto dell’ultima generazione, anche le Mustang sono dotate di programmi di guida che gestiscono tramite l’elettronica le risposte del motore, la stabilità e lo sterzo. Alle modalità già note, vale a dire Normale, Sport, Trak e Snow/Wet, si sono aggiunte la già citata My Mode e  il Drag Strip. Se la prima permette di personalizzare ogni risposta secondo i gusti del momento, la seconda  ottimizza l’erogazione per ottenere il massimo dell’accelerazione sulla classica distanza yankee del quarto di miglio.