Sei in: Home > Auto > Novità > Più potente e tecnologica (ma meno inglese) - VIDEO

Bentley Continental GTPiù potente e tecnologica (ma meno inglese) - VIDEO

 

A Francoforte arriva la terza generazione della Continental GT, la Bentley più venduta di sempre (ma ormai incalzata dalla Suv Bentayga). Nata nel 2003, ha superato le 66 mila unità, numero di tutto rispetto considerando l’esclusività e i tempi di produzione, rigorosamente “a mano”.

W12 turbo. A proposito di Bentayga, la GT Continental ne adotta il motore, in versione però aggiornata. Si tratta del 6 litri W12 TSI, con una potenza cresciuta di una cinquantina di cavalli, fino a quota 635 (erano 590 sulla serie ancora in listino). Diventa più poderosa anche la coppia, che passa da 720 a 900 Newtonmetro. Conseguentemente, migliorano decisamente pure le prestazioni (per il momento ci accontentiamo di quelle dichiarate), con uno 0-100 che scende da 4,5 secondi a 3,7 e una velocità massima di 333 km/h. I consumi migliorano del 16% e le emissioni calano da 330 a 278 g/km. Merito soprattutto della piattaforma modulare Msb e della carrozzeria di alluminio, che hanno permesso di ridurre la massa di circa 80 kg. Inoltre debutta il cambio a doppia frizione a otto marce, al posto del tradizionale convertitore di coppia.

2017-Bentley-Continental-GT-6

Dimensioni immutate. Lunga 480 centimetri, larga 223 e alta 140, la nuova Continental appare molto più snella e piantata sulla strada. Ispirandosi alla concept Exp 10 Speed 6 presentata nel 2015, il designer Stefan Sielaff ha accorciato gli sbalzi, ma allungato la parte centrale del cofano. Le ruote più grandi (cerchi da 21 pollici di serie, da 22 in opzione) fanno il resto.

Display “rotante”. Tra le caratteristiche uniche di questa icona del lusso e della tecnologia, c’è il “rotating” display, che permette di scegliere tra tre modalità: con l’auto ferma, in vista rimane il rivestimento della plancia, mentre quando ci si avvia appare lo schermo da 12,3 pollici. Se invece ci si vuole prendere una pausa dall’infotainment, si possono visualizzare termometro, bussola e cronometro.

Tra Lipsia e Crewe. La Continental GT sarà un po’ meno inglese, visto che la piattaforma su cui nasce è quella della Porsche, prodotta nella fabbrica di Lipsia, in Germania. Le scocche saranno comunque assemblate a Crewe, dove si arriva al risultato finale in perfetto british style.

Futuro plug-in. Le consegne della nuova Continental GT partiranno nella primavera 2018, ma già ora è possibile ordinarla (il prezzo non è stato dichiarato, ma si può avere un’indicazione dal listino del precedente modello, che parte dai 225.000 euro della V8 e dai 249.000 della W12). Nei programmi futuri c’è anche una versione ibrida plug-in, che per ora è stata soltanto annunciata.