NissanVia al piano per ridurre il peso della gamma

 

Leggerezza, resistenza ed efficienza. Sono le caratteristiche che Nissan intende migliorare ulteriormente grazie al "Lightweighting Excellence Programme" (detto anche "LX"), un progetto del governo britannico per lo sviluppo di nuovi materiali high-tech. 

Si parte dai prototipi. LX vede coinvolti centri di ricerca, università e aziende dell'industria automobilistica, riuniti in un consorzio nato ad hoc. Per quanto riguarda Nissan, l'obiettivo principale è "ridurre sensibilmente" il peso delle auto per il 2016 attraverso nuovi prototipi: si tratta del primo passo verso la creazione di materiali innovativi, da utilizzare per i veicoli di prossima generazione. L'operazione di alleggerimento potrà contare sull'appoggio della filiera inglese, con la quale il Costruttore svilupperà tecniche, soluzioni e tecnologie avanzate, usate anche nell'industria aerospaziale.

Rivoluzione in arrivo. Secondo David Moss, responsabile Vehicle Design & Development di Nissan, il progetto LX punta a "dar vita a un nuovo processo produttivo che cambierà il settore: i prossimi 12 mesi non saranno solo all’insegna delle buone intenzioni, ma delle rivoluzioni". Finora, Nissan ha già ridotto di circa 90 kg il peso della X-Trail e di 40 kg quello della nuova Qashqai. D.C.