Sei in: Home > Tecnologia > Nuove tecnologie > Primi test con la ricarica wireless

Google CarPrimi test con la ricarica wireless

 

Autonoma e ricaricabile senza connettori. È questo il futuro che Alphabet ha in mente per la Google Car, la cui incarnazione definitiva dovrebbe essere pronta per il 2019-2020: a quanto pare, la vettura sarà in grado di ripristinare la batteria tramite induzione, una tecnologia per cui a Mountain View sono già iniziate le sperimentazioni.

I test. Secondo i file depositati alla Federal Communications Commission e consultati da IEEE Spectrum, la divisione "X" guidata da Chris Urmson installerà i sistemi di ricarica wireless in due location già impiegate per i test autonomi: il campus nei pressi del quartier generale Googleplex e la Castle Commerce Center, un'ex base dell'aviazione americana. Due le aziende fornitrici, Momentum Dynamics e Hevo Power: entrambe, poco meno di un anno fa, hanno inoltrato la richiesta di installare dipositivi wireless nei punti prescelti.

Come funziona. La ricarica wireless prevede l'utilizzo di un induttore (ad esempio un cuscinetto collocato a terra, o anche sotto l'asfalto) e di un ricevitore montato sul veicolo: il sistema sfrutta la risonanza creata dalle variazioni di intensità del campo magnetico, trasferendo l'energia in maniera simile a quanto accade con i dispositivi mobile come gli smartphone. Stando alla documentazione, i prototipi che verranno installati a Mountain View sono in grado di offrire solo 1,5 kW, ma sono previste future evoluzioni.

Londra vuole le koala car. Nel frattempo, l'interesse per la guida autonoma di Google cresce anche in Europa: secondo quanto riporta il Guardian, la responsabile dei trasporti dell'amministrazione londinese, Isabel Dedring, si sarebbe già incontrata con il colosso high-tech per chiedere di importare il progetto pilota nella City. La discussione è appena iniziata, ma la metropoli guidata dal sindaco Boris Johnson sembra essere molto interessata. Nel frattempo, dopo Mountain View e Austin (in Texas), la Google Car è appena sbarcata in una terza città americana: si tratta di Kirkland, località del nord a due passi da Seattle e da Redmond. D.C.