Sei in: Home > Tecnologia > Nuove tecnologie > Alphabet, assunzioni per potenziare la divisione autonoma

Google CarAlphabet, assunzioni per potenziare la divisione autonoma

 

Alphabet assume e lo fa per potenziare il personale che si occupa della Google Car, separata dalle altre attività di Mountain View con il riassetto della scorsa estate: così, dopo aver convinto la Nhtsa a considerare i sistemi autonomi alla stregua di un conducente umano, le vetturette si preparano a fare il salto di qualità, trasformandosi da visionario "moonshot" di Google X in una divisione automotive vera e propria.

Nuovi posti di lavoro. Gli annunci, individuati dal Guardian, sono online da una decina di giorni. Al momento, le posizioni aperte sono 36, tutte a Mountain View: la ricerca riguarda ingegneri, tester di radiofrequenze, programmatori, geni della robotica e della meccatronica, ma anche esperti di marketing e di prototipazione, a conferma delle grandi ambizioni del progetto.

Le flotte autonome. Secondo le previsioni di Big G, la Google Car dovrebbe uscire sul mercato entro il 2019, declinata in un progetto di flotte autonome che potrebbe fare concorrenza a Uber. Tuttavia, le partnership per la produzione in serie sono un mistero: un paio di mesi fa le indiscrezioni davano per certo il coinvolgimento di Ford, ma finora non ci sono stati annunci. D.C.