Sei in: Home > Tecnologia > Nuove tecnologie > Nel 2017 la Suv con il Piloted Drive per l'autostrada

Nissan Qashqai
Nel 2017 la Suv con il Piloted Drive per l'autostrada

 

Per Carlos Ghosn l'auto completamente autonoma sarà realtà tra cinque o sei anni, a patto - ovviamente - che esistano norme adeguate. Tuttavia, fedele alla road map che porterà a diversi nuovi modelli high-tech entro il 2020, Nissan sta per lanciare la Qashqai con il pacchetto Piloted Drive 1.0: in poche parole, presto la Suv che conosciamo potrà assistere il conducente in autostrada.

Nuova tecnologia. Piloted Drive consentirà alla Qashqai di guidare da sola in condizioni di traffico intenso, permettendo in ogni momento di passare alla guida manuale: tuttavia, la versione 1.0 non gestirà il cambio automatico della corsia, previsto per uno step successivo. Piloted Drive sarà lanciato in Giappone entro la fine di quest'anno, ma a Ginevra la Casa ha annunciato anche la tempistica per l'Europa: la tecnologia verrà assemblata nella fabbrica inglese di Sunderland e la Qashqai sarà la prima vettura ad ospitarla a partire dai primi mesi del 2017.

La strada verso l'autonomia. La Suv sarà dotata dell'hardware autonomo necessario per il funzionamento di Piloted Drive: la stessa Leaf Intelligent Driving, prototipo ancora più evoluto che sta percorrendo le strade giapponesi, è dotato di cinque radar, dodici telecamere, quattro nuovi scanner laser e di numerosi sensori a ultrasuoni. Entro quattro anni, Nissan prevede di introdurre il "multiple-lane control" (per il cambio di corsia in autostrada) e il pacchetto per l'autonomia cittadina, in grado di gestire gli incroci e le intersezioni senza l'intervento del conducente.

Intelligent Mobility.
La tecnologia autonoma si inserisce perfettamente in quella che Nissan chiama "Intelligent Mobility", una strategia per la mobilità del futuro basata sullo slogan "zero emissioni e zero incidenti fatali". La filosofia si fonda su tre pilastri: Intelligent Driving (la guida autonoma), Intelligent Power (l'evoluzione della tecnologia elettrica) e Intelligent Integration (per la diffusione e l'integrazione nella società dei veicoli green). La sintesi di tutto questo, esposta anche a Ginevra, è ovviamente la concept IDS, anteprima di un'elettrica completamente autonoma e dall'evoluta intelligenza artificiale. D.C.