ToyotaLa Casa brevetta un Hud intelligente e in realtà aumentata

 

Un Hud (head-up display) in grado di visualizzare i dati di guida in realtà aumentata e di disporli sullo schermo in base al punto di vista del conducente, alla velocità e al posizionamento dell'auto: è il progetto brevettato dalla Toyota, al lavoro su un supporto visivo dettagliato e su misura per gli automobilisti.

Un sistema smart.
La realtà aumentata, in combinazione con gli Hud, permette di proiettare sul parabrezza i dati di guida rilevanti (come la velocità o le indicazioni di navigazione), sovrapponendoli alla visuale del conducente. Nel brevetto della Toyota, queste informazioni sono anche "intelligenti", ovvero in grado di spostarsi dinamicamente per essere sempre visibili. Secondo il report di Autoblog.com, il brevetto giapponese impiega due telecamere, una frontale (per riconoscere le segnaletica e le linee di demarcazione) e una interna, in grado di studiare lo sguardo del conducente: il sistema sfrutta i due flussi di informazioni per determinare la miglior posizione delle immagini, tenendo conto anche della velocità e della larghezza dell'auto (riportata a sua volta sul parabrezza).

L'Hud 3D sviluppato dalla Toyota


Il precedente in 3D.
Per Toyota non si tratta della prima sperimentazione con gli head-up display: due anni fa, il centro di Ricerca e Sviluppo della Silicon Valley ha presentato il suo primo Hud 3D, un sistema in grado di evidenziare le indicazioni di navigazione o gli ostacoli (inclusi biciclette e pedoni) con forme tridimensionali, adattate agli spazi e alle misure reali degli oggetti.

Redazione online