Sei in: Home > Tecnologia > Nuove tecnologie > Guida autonoma, un mini Lidar ad alte prestazioni

Velodyne VelarrayGuida autonoma, un mini Lidar ad alte prestazioni

 

La Velodyne ha presentato Velarray, un nuovo Lidar a stato solido (ovvero senza componenti meccanici) ad alte prestazioni: il dispositivo, di dimensioni e prezzo particolarmente contenuti, verrà prodotto nella nuova Megafactory di San Jose, aperta nei mesi scorsi per supportare l'aumento della produzione.

Laser per auto-robot. Acronimo di Light Detection and Ranging, i Lidar sono considerati un supporto indispensabile per abilitare la guida autonoma al 100%, ma anche per migliorare le prestazioni degli attuali sistemi di assistenza alla guida (per esempio l’adaptive cruise control). La tecnologia di telerilevamento sfrutta gli impulsi laser (anche 2,8 milioni al secondo) per localizzare oggetti e pedoni, fornendo immagini in alta definizione dell'ambiente circostante.

Nuovo business. I Lidar sono già impiegati da numerose aziende automotive e non, come la Ford (finanziatrice della stessa Velodyne) e Waymo: in particolare, la società che gestisce la Google Car sta pianificando la produzione di versioni da proporre ai costruttori tradizionali. Attualmente, gli sforzi sono concentrati sulla miniaturizzazione e su un’economia di scala che permetta di tagliare i costi: i Lidar più abbordabili costano circa mille dollari, ma la necessità di utilizzare più dispositivi su uno stesso veicolo (come prefigurato dalla Volkswagen I.D., dotata di quattro laser) sta moltiplicando gli sforzi industriali delle tech company.    

Mini Lidar. Il nuovo Velarray può stare in una mano (le dimensioni sono 125 x 50 x 55 mm) ed è integrabile in vari punti della carrozzeria: sul frontale, ai lati o agli angoli. Il dispositivo copre 120 gradi sull’asse orizzontale e 35 su quello verticale, riuscendo a individuare tutti gli oggetti entro i 200 metri. Secondo la Velodyne, il prodotto è adatto sia ai sistemi Adas sia alla guida autonoma più evoluta, fino ai livelli 4 e 5 della scala Sae. I primi prototipi di Velarray saranno disponibili entro la fine dell’anno, mentre la produzione in serie dovrebbe iniziare nel 2018. D.C.