Volkswagen Passat 1.9 TDI Bluemotion DpfLAVORO DI DETTAGLIO

Volkswagen Passat 1.9 TDI Bluemotion Dpf LAVORO DI DETTAGLIO Volkswagen Passat 1.9 TDI Bluemotion Dpf LAVORO DI DETTAGLIO Volkswagen Passat 1.9 TDI Bluemotion Dpf LAVORO DI DETTAGLIO
 

Devi rottamare la tua auto e cerchi una station di grandi dimensioni con tutti i requisiti per godere degli incentivi statali? Volkswagen ha pronta una soluzione: è la nuova Passat Variant 1.9 TDI Bluemotion, una versione (disponibile anche berlina) studiata per ridurre i consumi e conseguentemente l'anidride carbonica. Piccoli ma decisivi interventi che hanno consentito ai tecnici tedeschi di abbassare le emissioni di CO2 sotto la soglia (140 g/km) necessaria per godere dei contributi governativi.

Ecco nel dettaglio le modifiche: è stato ridotto il minimo da 830 a 730 giri/min, i rapporti superiori sono stati allungati, l'assetto è stato ribassato di 15 mm davanti e 8 dietro e l'aerodinamica migliorata. Inoltre, sono stati adottati pneumatici con bassa resistenza al rotolamento ed è stata reintrodotta la spia che indica quando conviene cambiare marcia per consumare meno.

Nell'insieme è stata ottenuta una riduzione delle emissioni, misurate al banco secondo il ciclo di omologazione europea, attorno al 12%. Sufficiente per avere gli incentivi, ma tutta da verificare nella pratica dell'uso normale, dove il 1.9 turbodiesel da 105 CV non risente più di tanto delle modifiche.

Non cambiano le prestazioni e tanto meno il comportamento del 4 cilindri TDI, non particolarmente potente, ma elastico e nel complesso silenzioso. A proposito di confort, l'efficacia delle sospensioni non sembra compromessa dalla maggior pressione di gonfiaggio (0,4 bar in più) adottata per scendere sotto quota 140 per quanto riguarda le emissioni di anidride carbonica.

I prezzi partono da 26.326 euro per la berlina e da 27.251 euro per la Variant.

avatar
MagicVtec
25 luglio 2007 18.57
Da quando il CO2 e' un gas inquinante vorrei sapere. Il CO2 e un gas naturale e vienne prodotto da tutti organismi viventi. E' importante sapere che il CO2 non e' il gas che produce più effetto serra. Il riscaldamento globale non e' legato all'uomo ma causato da altri elementi fra cui il Sole. Consiglio di guardare "The Great Global Warming Swindle" disponibile su Google Video.
avatar
quattrocerchi
24 agosto 2007 14.27
Il 1.9 TDI 105 CV è un bel motore, molto affidabile e poco assetato.
Creare una versione così costosa solo per diminuire del 10% la non inquinante CO2 sembra davvero una barzelletta. Così come sono una barzelletta i filtri antiparticolato, il problema per la salute è il nano-particolato, che infatti non viene nemmeno preso in considerazione dall'Europa.
Novità su Quattroruote