Lexus RC HybridIdentità forte, guida rassicurante

 

Una bella conferma. Con la RC Hybrid, la Lexus ha dimostrato di aver acquisito ormai una identità forte, pure nel design. Poi, certo, per una coupé come la RC, le qualità dinamiche sono importanti e, come vedremo, le nostre aspettative non sono andate deluse. Piattaforma in gran parte nuova, quella della RC, con elementi derivati dalla berlina GS - come l'avantreno a doppi bracci oscillanti, rivisto - il retrotreno multilink, un passo di 2 metri e 73 e la trazione posteriore. Con quattro posti e un bagagliaio degno di tale nome (in più, gli schienali sono reclinabili frazionati).

Look. La linea si fa notare, in particolare nella versione F Sport che abbiamo guidato, con la calandra a clessidra ancora più larga e bassa che sulla Executive: a contribuire all'insieme si segnalano anche i sottoporta pronunciati e il bel profilo del padiglione, che chiude nella coda, solida e ben piantata. Insomma, un bel biglietto da visita per un modello che completa la gamma Lexus e verrà lanciato ufficialmente in febbraio, con una campagna che mette sul tavolo ben 6.100 euro di incentivi, nel primo semestre dell'anno. Quindi, nell'occasione, la RC Hybrid Executive verrà offerta a 39.900 euro (listino, 46.000), mentre la variante F Sport a 43.850 euro (listino, 49.950 euro).

Silenzio, si guida. All'interno, si apprezza subito il cockpit raccolto, con il tunnel pronunciato e la console spiovente, dal gusto un po' rétro. Il sedile è avvolgente e sostiene bene schiena e fianchi: le regolazioni elettriche, che includono il piantone, aiutano poi a trovare in fretta la sistemazione ideale, fatto che sta diventando una costante sui modelli del marchio premium giapponese. Si guida così a gambe semidistese e volante poco inclinato: un buon inizio. Trovo solo poco intonato all'ambiente high-tech il freno di stazionamento a pedale. Sul tunnel c'è la rotella di gestione del sistema multimediale, non presente sugli esemplari italiani F Sport (dotati invece di touch pad a sfioramento); un po' incassato, inoltre, il monitor da sette pollici. Quanto allo spazio a disposizione, davanti è abbondante, mentre dietro c'è meno da largheggiare. Raggiungere il divanetto non è un grande problema, grazie alla possibilità di far avanzare il sedile anteriore: al limite è un po' meno agevole uscire. In ogni caso i due posti sono più adatti a persone di statura media, soprattutto per via della forma spiovente del padiglione. Presenti le bocchette di ventilazione orientabili.

Fluida e rassicurante. Su strada la RC Hybrid mantiene le promesse. Non è una sportiva di razza, e neppure vuole esserlo, però basta poco per accorgersi che i limiti di tenuta, grazie alla gommatura ribassata da 19 pollici e alle sospensioni adattive variabili Avs, sono molto elevati e ci si può spingere fino a mettere insieme una serie di curve ben fatte. Con lo sterzo "elettrico", qui rivisitato, che sembra più progressivo che rapido, pur se ben tarato. La massa - 1.725 chili a vuoto - non può scomparire all'istante, ma le reazioni della coupé sono comunque apprezzabili e sempre prevedibili, e non mettono mai in apprensione chi guida. Per vederla allargare un po' con la coda, bisogna proprio stressarla, la RC, magari premendo tutto il gas all'uscita di una curva stretta. Ecco, in questa situazione limite, basta una rapida e modesta correzione per riprendere la via maestra. Il sistema ibrido ottimizzato - che conta su un quattro cilindri a doppia iniezione di 2.5 litri a ciclo Atkinson, e su un generoso motore elettrico, per una potenza totale di 223 cavalli - ben si accorda allo spirito della RC: è brillante quando serve, pur senza particolari scintille, diventa più pronto in modalità Sport S, ed è estremamente fluido nella guida normale, che è poi quella in cui la nipponica offre il meglio, anche alla voce consumi. Ma c'è un'altra dimensione in cui la RC Hybrid si sente a casa: è il viaggio veloce, affrontato con un filo di gas, con i rumori che restano, per la stragrande maggioranza, fuori dall'abitacolo.

da Palma di Maiorca, Andrea Stassano