Sei in: Home > Prove > Primo contatto > Al volante della Stepway 0.9 TCe e della 1.5 dCi

Dacia SanderoAl volante della Stepway 0.9 TCe e della 1.5 dCi

 

Una nuova Sandero Stepway che percorre le viuzze di Napoli la notte di capodanno tra botti e ostacoli sulle strade. Lo spot della nuova Dacia, che sta girando sui social, vuole essere un test per il rinnovato modello, che ha contribuito al successo del marchio in Italia. Nel nostro Paese, nel 2016, sono state immatricolate 52.253 vetture, oltre l’11% in più rispetto allo scorso anno, mentre sono state 280 mila le auto vendute in dieci anni, da quando cioè si sono viste le prime Logan. Proprio a Napoli, abbiamo avuto modo di provare la Sandero Stepway, che nella nuova veste somiglia sempre più alla Duster: il frontale ne riprende lo stile, mentre la maggiore altezza da terra ne accresce l’aspetto da piccola crossover. Ci sono migliorie anche all'interno, con elementi in cromo satinato sul quadro strumenti, sulle maniglie delle portiere e sulla leva del cambio.

Design rivisto e nuovi equipaggiamenti. Le nuove Sandero, che debutteranno nelle concessionarie il 21 gennaio, si presentano con un rinnovato design interno e esterno e con l'introduzione di nuovi equipaggiamenti, tra cui la retrocamera (in opzione o di serie a seconda delle versioni) e l’assistenza alle partenze in salita di serie, lasciando tuttavia il prezzo immutato rispetto alla gamma precedente. I motori disponibili sono il benzina 0.9 TCe 90 CV con Start&Stop, i diesel 1.5 dCi 75 S&S e dCi 90 S&S, entrambi abbinabili al cambio manuale oppure a quello automatico robotizzato Easy-R. C’è infine anche la Turbo Gpl spinta dal motore 0.9 TCe 90 CV S&S.

Con il 1.5 dCi 90 CV. Il percorso di test prevedeva un attraversamento cittadino, in pratica gli stessi luoghi dove è stato girato lo spot con l'attore Salvatore Esposito, il Genny Savastano della serie “Gomorra”. La Sandero Stepway si conferma una macchina pratica, progettata all'insegna della robustezza e della semplicità, in grado di assicurare un confort di marcia dignitoso con uno spazio invidiabile e un prezzo da utilitaria. Il motore dCi da 90 cavalli ha una buona coppia in basso, che consente di districarsi dalle situazioni più critiche. Abbiamo guidato anche la versione con cambio automatico, che negli innesti accusa un po’ di lentezza.

Con il 0.9 TCe 90 CV. Anche il tre cilindri 0.9 a benzina non delude: è sufficientemente pronto e vivace. Lo sterzo, invece, risente dell’impostazione turistica, rivelandosi un po’ impreciso. Buone le sospensioni, anche se non riescono a filtrare completamente tombini e fondi sconnessi. Interessante la funzione dell'assistenza in salita – e in una città come Napoli l'intervento è a volte provvidenziale – mentre meno entusiasmante è la funzione Start&Stop, che s’inserisce in maniera un po’ brusca. La Sandero Stepway – che ha rappresentato nel 2016 il 70% delle vendite in Italia – non è più l'utilitaria essenziale di un tempo, ma è ben equipaggiata grazie anche alla presenza di dotazioni come il sistema multimediale Media Nav Evolution, il cruise control e il radar parking posteriore di serie.

Si parte da 11.950 euro. I prezzi partono dagli 11.950 euro della Sandero Stepway 0.9 TCe 90 CV S&S e arrivano ai 13.450 della 1.5 dCi S&S con cambio automatico Easy-R.

Da Napoli, Silvio Campione