Ferrari 458 Italia GT3L’abbiamo provata in pista a Vairano - VIDEO

 

Presto la Ferrari 458 Italia GT3 lascerà il passo alla nuova 488 GT3. Ma non andrà in pensione, non ancora. Dopo aver vinto tutto quello che c’era da vincere, la ritroveremo anche quest’anno sui circuiti di tutto il mondo e non è detto che, visto il potenziale mostrato fino ad ora, non possa dire ancora la sua. Abbiamo avuto l’opportunità di provarla sulla nostra pista di Vairano, guidati in questa esperienza straordinaria, da Stefanio Gai che con un’auto gemella  ha dominato nel 2014  la Blancpain Endurance Series e partecipato lo scorso anno ad alcune gare del Gt italiano.

Telaio e aerodinamica. Ricordiamo che il  regolamento Fia GT3 lascia ai tecnici ampia liberta di manovra  per quanto riguarda la messa a punto del telaio e dell’aerodinamica ma non per il motore. La potenza, il peso e il carico aerodinamico rientrano tra i parametri regolamentati dal cosiddetto “balance of performance” a cui si devono attenere tutte le auto che partecipano al campionato GT. Ma ora salite in macchina con noi. Potete leggere la prova completa sul numero di marzo di Quattoruote.

Redazione online