• player icon Ford Drug Driving Suit: test in esclusiva
    Mondo auto
    Ford Drug Driving Suit: test in esclusiva
  • player icon In pista a Vairano con Aleix Espargaro
    Mondo auto
    In pista a Vairano con Aleix Espargaro
  • player icon Dieselgate Volkswagen: cosa ne dice la gente?
    Mondo auto
    Dieselgate Volkswagen: cosa ne dice la gente?
  • player icon Alex Zanardi ci racconta la sua prima 24 Ore (video)
    Mondo auto
    Alex Zanardi ci racconta la sua prima 24 Ore (video)
  • player icon Indovina chi viene in pista?
    Mondo auto
    Indovina chi viene in pista?

Ponte di NonaBuche eterne: strade chiuse

 

A Ponte di Nona la situazione si è fatta tanto grave da avere costretto i vigili urbani a chiudere la via principale, con le immaginabili ripercussioni sul traffico, mezzi pubblici compresi, ora costretti a cambiare percorso.

Strage di ruote. Segnalate da mesi, poi denunciate in tutti i modi dai residenti e dal comitato di quartiere Nuovo Ponte di Nona, le buche non sono mai state riparate e, col passare del tempo, sono diventate voragini. La situazione più eclatante è quella di via Caltagirone, arteria principale del quartiere, strada a due corsie per senso di marcia; uno dei due sensi è stato chiuso dai vigili per una buca gigantesca, apertasi nell’ottobre 2015, mai riparata ma semplicemente transennata. La situazione è rovinosa anche in via di Salone, che collega l’area al Grande raccordo.

Muri di gomma. Buche di ogni tipo e profondità, però, sono sparse nelle strade quartiere tanto che, come ci segnala il comitato Nuovo Ponte di Nona, per recarsi in centro molti residenti preferiscono prendere l'autostrada, pagando il pedaggio, pur di non rischiare di danneggiare la propria auto. Come si è arrivati a questa situazione? Le informazioni che circolano nel quartiere e negli uffici sono fumose, ma qualcosa comincia a trapelare; per esempio, che la manutenzione ordinaria del Municipio VI si sia fermata al giugno 2015, quando erano stati resi disponibili 2,5 milioni euro per la manutenzione stradale e scolastica: i bandi per assegnare gli appalti non sono mai stati svolti. Il bando di gara 2016, poi, non è ancora stato assegnato perché manca la copertura assicurativa della ditta aggiudicataria. Così, per ora, il Municipio VI non può spendere nemmeno un euro per l’emergenza buche.

Patrizia Licata