Sei in: Home > News > Roma > La Formula E... sostenibile

Candidatura ufficialeLa Formula E... sostenibile

 

Ora è ufficiale: Roma si è candidata per ospitare la Formula E. Una tappa del campionato mondiale per le monoposto a propulsione elettrica potrebbe corrersi nella Capitale; il consiglio comunale ha approvato una mozione che impegna il sindaco e gli assessori competenti ad adottare tutti gli atti opportuni per consentire lo svolgimento dell’evento nel triennio 2018-2020. L’ok dell’aula Giulio Cesare segue solo di un mese l’incontro in Campidoglio avvenuto tra la sindaca Raggi e Jean Todt, presidente Fia e inviato speciale dell’Onu per la sicurezza stradale. La gara potrebbe svolgersi il 28 aprile 2018 sul tracciato cittadino compreso tra la via Colombo e il Colosseo Quadrato dell’Eur, già teatro del campionato italiano Rally, nel quadro di eventi legati mobilità sostenibile. La Federazione internazionale dell’automobile provvederebbe al rifacimento delle strade interessate, dotandole anche di servizi vari, come la posa di colonnine per le ricariche elettriche dei veicoli, postazioni per il car sharing e collegamenti wi-fi free.

Squadre e Case. Quest’anno è in corso la terza edizione della Formula E; con la partecipazione ufficiale di Jaguar e Renault, ne fanno parte dieci team. La BMW, che affianca il team Andretti, farà il suo debutto ufficiale il prossimo anno assieme a Mercedes. Anche per questo e per le due tappe oltreoceano, a New York e Montréal, il campionato inizia a far gola a molti Paesi. “Per Roma e per l’Italia sarebbe un importante passo avanti. Le precedenti edizioni di Formula E si sono svolte in città importanti con grande successo. Le monoposto sono silenziose e pulite. Non c’è, quindi, nessun tipo di problema legato all’inquinamento ambientale”, così ha sottolineato Angelo Diario, presidente della commissione Sport e primo firmatario della mozione.

Luigi Giuliani