• player icon Nissan Micra: primi teaser della quinta generazione
    News
    Nissan Micra: primi teaser della quinta generazione
  • player icon Strade allagate e traffico nel caos a Milano
    News
    Strade allagate e traffico nel caos a Milano
  • player icon Semplicemente, il nuovo spot Skoda
    News
    Semplicemente, il nuovo spot Skoda
  • player icon Tutto pronto per la decima edizione del Trofeo Milano
    News
    Tutto pronto per la decima edizione del Trofeo Milano
  • player icon BMW Serie 5: uno sguardo agli interni
    News
    BMW Serie 5: uno sguardo agli interni

Sei in: Home > News > Sicurezza > I sistemi di assistenza alla guida sono sempre più diffusi

Ricerca BoschI sistemi di assistenza alla guida sono sempre più diffusi

 

Continua l'avanzata dei sistemi di assistenza alla guida, sempre più presenti nelle configurazioni scelte dagli automobilisti. La crescente diffusione della tecnologia è confermata dall'ultimo rapporto della Bosch, secondo cui il 20% dei 3 milioni di auto immatricolate in Germania offre sistemi di nuova generazione.

Dati in aumento. Per il colosso tedesco, nel 2014 una vettura tedesca su cinque è stata acquistata con la frenata automatica di emergenza e l'assistenza al cambio corsia, contro il 10% rilevato nel 2013. Chiaramente, la principale spinta all'acquisto è dettata dalla sicurezza: a partire da quest'anno, lo stesso Euro NCAP assegnerà le cinque stelle solo ai Costruttori che montano sistemi predittivi di protezione dei pedoni. Inoltre, se la frenata d'emergenza fosse presente a bordo di tutti i veicoli, i tamponamenti "si ridurrebbero del 72%".

Il boom della sensoristica. La spinta tecnologica si accompagna a una maggiore richiesta di sensori radar e video: nel 2015, la stessa Bosch ha raddoppiato i volumi di vendita, mentre quest'anno la produzione dovrebbe superare i 10 milioni di unità. La multinazionale monta un sensore radar a portata intermedia (MRR) sulla Volkswagen Polo e sulla Golf: oltre ai sistemi di frenata di emergenza, l'MRR agevola anche il sistema di regolazione della distanza e della velocità (ACC), presente sull'8% delle nuove autovetture immatricolate nel 2014, il doppio rispetto alla prima ricerca condotta da Bosch.

Il parcheggio assistito batte tutti. Secondo le statistiche Bosch, sono in aumento anche i sistemi di riconoscimento dei segnali stradali tramite videocamera (presenti sul 6% delle nuove auto immatricolate l'anno scorso) e della stanchezza (25%, in crescita di due punti rispetto al 2013). Diffusissima anche l'assistenza al parcheggio con controllo dello sterzo: in Germania, nel 2014, un'auto nuova su due (il 52%) è stata equipaggiata con questo sistema. Preferenze simili sono state rilevate anche in Belgio, Olanda Regno Unito e Spagna. D.C.