• player icon Nissan Micra: primi teaser della quinta generazione
    News
    Nissan Micra: primi teaser della quinta generazione
  • player icon Strade allagate e traffico nel caos a Milano
    News
    Strade allagate e traffico nel caos a Milano
  • player icon Semplicemente, il nuovo spot Skoda
    News
    Semplicemente, il nuovo spot Skoda
  • player icon Tutto pronto per la decima edizione del Trofeo Milano
    News
    Tutto pronto per la decima edizione del Trofeo Milano
  • player icon BMW Serie 5: uno sguardo agli interni
    News
    BMW Serie 5: uno sguardo agli interni

Sei in: Home > News > Sicurezza > Usa, venti Costruttori confermano l'impegno: di serie entro il 2022

Frenata automaticaUsa, venti Costruttori confermano l'impegno: di serie entro il 2022

 

Entro il 2022 tutte le nuove vetture vendute negli Stati Uniti saranno dotate di frenata automatica d'emergenza. Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, la Nhtsa ha annunciato ufficialmente il patto con i Costruttori: ad aderire sono stati in venti, in rappresentanza del 99% del mercato.

Il via libera dall'industria. Stando all'ente per la sicurezza stradale, le Case coinvolte nel progetto sono Audi, BMW, FCA, Ford, GM, Honda, Hyundai, Jaguar Land Rover, Kia, Maserati, Mazda, Mercedes-Benz, Mitsubishi, Nissan, Porsche, Subaru, Tesla, Toyota, Volkswagen e Volvo. L'obiettivo è l'adozione della frenata automatica su tutti i nuovi modelli entro il 1° settembre 2022: tuttavia, l'accordo è su base volontaria e non è escluso che la Nhtsa si attivi per introdurre dei paletti normativi o delle leggi vere e proprie, un tema su cui si sta già discutendo. 

Scarsa diffusione. Entro sei anni, quindi, la tecnologia anti tamponamento sarà uno standard industriale. Non è un risultato scontato: nonostante la diffusione dei sistemi di assistenza alla guida e l'arrivo sul mercato delle prime soluzioni semiautonome, la frenata automatica è di serie solo sull'1% dei modelli 2015, mentre è offerta come optional nel 26% dei casi.

Più sicurezza. Stando all'IIHS (Insurance Institute for Highway Safety), i nuovi sistemi anti collisione possono evitare il 40% degli incidenti stradali a partire dal 2018, inoltre, la tecnologia sarà indispensabile per ottenere le 5 stelle nei crash test. Altre stime arrivano dalla stessa Nhtsa: nel 2012, i tamponamenti hanno causato 1.705 morti e 547 mila feriti tra gli automobilisti americani. Con la frenata d'emergenza, conclude l'ente federale, le vittime sarebbero state l'87% in meno. D.C.