Sei in: Home > News > Sicurezza > Usa, frenata automatica di serie entro la fine del 2017

Toyota e LexusUsa, frenata automatica di serie entro la fine del 2017

 

Toyota e Lexus premono sull'acceleratore per offrire la frenata automatica d'emergenza su quasi tutti i modelli e i relativi allestimenti: la strategia giapponese per la sicurezza, annunciata oggi a New York, arriva nei giorni immediatamente successivi all'accordo tra la Nhtsa e i Costruttori attivi sul mercato americano, intenzionati ad adottare la tecnologia su ogni tipo di vettura entro il 2022.

Safety Sense e Safety System+. In un comunicato congiunto, per ora relativo agli States, i due brand hanno spiegato che la frenata automatica sarà introdotta "entro la fine del 2017" su 25 dei 30 modelli previsti: di fatto, a diventare di serie saranno i due pacchetti sicurezza già disponibili per la gamma giapponese, vale a dire il Toyota Safety Sense e il Lexus Safety System+. Tra i modelli che non offriranno i pacchetti di serie ci sono la Lexus GX e le Toyota 86 e 4Runner, mentre la Mirai e la Scion iA sono già dotati di frenata automatica.

I pacchetti nel dettaglio. Il Toyota Safety Sense è disponibile in due versioni, la C (con radar laser e telecamera) e la P (con telecamera e radar a onde millimetriche). Tra le funzioni spiccano il Pre-Collision system (con il rilevamento dei pedoni nella versione P), il Road Sign Assist (per il riconoscimento della segnaletica stradale), il Lane Departure Alert (l'avviso di superamento corsia, anche con assistenza allo sterzo nella versione P), gli abbaglianti automatici e il cruise control adattivo (Dynamic Radar Cruise Control nel pacchetto P). Le funzioni più evolute sono adottate anche dal Lexus Safety System +, dotato di una telecamera e di un radar millimetrico. D.C.