Sei in: Home > News > Sicurezza > Arriva l'assistente virtuale in caso di panne

Soccorso stradaleArriva l'assistente virtuale in caso di panne

 

È da poco operativo il servizio di assistenza stradale digitale lanciato in anteprima sul mercato da Europ Assistance. L'obiettivo è di aprire più canali di collegamento per aiutare gli automobilisti in difficoltà, sfruttando i mezzi di comunicazione a loro più congeniali. Non più, quindi, la classica telefonata al call center, come avveniva sino a oggi, ma la possibilità di richiedere soccorso anche attraverso una chat, una web app o un assistente virtuale. Vediamo come funzionano questi servizi, disponibili solo nel caso in cui la vostra compagnia di assicurazione o la vostra casa automobilistica abbiamo stipulato una convenzione. In tutti gli altri casi è possibile ricorrere solo al tradizionale call center.

app-mobile

La web app. Chi ama utilizzare lo smartphone troverà agevole mandare la richiesta di aiuto attraverso l'apposita web app (non è necessario scaricarla e installarla), il cui link di accesso viene comunicato da Europ Assistance. Il vantaggio di questa soluzione è la geolocalizzazione automatica del veicolo, senza che l’automobilista debba preoccuparsi d'inviare la propria posizione.

chatbot-messenger

La Chatbot e l'assistente virtuale. I giovani patiti di chat e messaggini troveranno naturale chiedere soccorso mediante la chatbot disponibile su Facebook Messenger. Anche in questo caso l’automobilista potrà comunicare senza attese, con la certezza di aver trasmesso tutti i dati necessari e con la geolocalizzazione automatica. Chi, invece, preferisse telefonare, potrà dialogare con un assitente virtuale in grado di comprendere la natura del problema, stabilire termini e modi per l'invio del carro attrezzi e, nelle situazioni più delicate, passare immediatamente la telefonata a un operatore in carne e ossa. E alla Europ Assistance assicurano che il sistema elettronico sia in grado di riconoscere anche gli accenti dialettali e percepire l'eventuale stato d'ansia del chiamante...   

Cosimo Murianni