• player icon Pirelli: le nuove regole per la stagione di F.1
    Sport
    Pirelli: le nuove regole per la stagione di F.1
  • player icon Formula 1 2016: ecco la Renault RS16
    Sport
    Formula 1 2016: ecco la Renault RS16
  • player icon Porsche GT Cup Brasile: incidente per Pedro Piquet
    Sport
    Porsche GT Cup Brasile: incidente per Pedro Piquet
  • player icon GP Monza F1 2015: come cambia la Ferrari SF15-T
    Sport
    GP Monza F1 2015: come cambia la Ferrari SF15-T
  • player icon Volkswagen Polo WRC: primi test sulla vettura per il 2017
    Sport
    Volkswagen Polo WRC: primi test sulla vettura per il 2017

BMW Italia Doppio impegno per la M6 GT3

 

Sarà impegnata su due fronti la nuovissima M6 GT3 schierata da BMW Italia e gestita dal team Roal Motorsport di Roberto Ravaglia: la vettura, infatti, parteciperà sia al Campionato Italiano GT Super GT3 sia alla Blancpain GT Series Endurance Cup. In entrambi i casi, però, il numero prescelto è il 15, lo stesso con cui Ravaglia si aggiudicò il DTM nel 1989.

In Italia. Per l’assalto al campionato tricolore la BMW si affiderà ad Alberto Cerqui, 24 anni, e all’esperto Stefano Comandini, 49 anni, vicecampione nazionale nel 2013. La concorrenza sarà dura, visto che l’Aci Sport ha annunciato quest’anno la presenza, nella classe maggiore, di vetture come l’Aston Martin Vantage, l’Audi R8 LMS, la Ferrari 488 GT3, la Lamborghini Huracàn, la Nissan GT-R e la Mercedes SLS, cui forse si aggiungerà anche la Porsche 911 GT3R. Il campionato è articolato su sette appuntamenti, ognuno delle quali prevede due gare di 40 minuti + un giro l’una. Le dirette Tv saranno assicurate da Raisport.

L’endurance. Per le gare delle Blancpain GT Series, invece, BMW Italia e ROAL hanno deciso di affidarsi a Stefano Colombo, 26 anni, vincitore del campionato italiano GT3 del 2012 con una BMW Z4 della stessa squadra, Max Koebolt, olandese diciannovenne, e Giorgio Roda, 22 anni, vincitore nel 2014 del titolo continentale GT Open classe GTS.

La macchina. La nuova arma della BMW, che prende il posto della precedente Z4 GT3, è stata sviluppata nell’ambito del programma Customer Racing della Casa bavarese sulla base della M6 Coupé: il motore è un V8 turbo che eroga, a causa delle restrizioni regolamentari, circa 570 CV, mentre il peso è stato contenuto (eventuale zavorra a parte) in 1.300 kg. Il posto guida è stato spostato in posizione centrale, cosa che, insieme alle dimensioni considerevoli della macchina, ha richiesto ai piloti un periodo di adattamento iniziale, effettuato nei primi test svolti ad Adria.

La stradale. Chi volesse ispirarsi alle versione da corsa, può sempre optare sulla M6 Competition Edition… Una versione stradale della sportiva tedesca, caratterizzata da elementi di fibra di carbonio, livrea a scelta di colore Alpine White o Austin Yellow metallic, motore V8 turbo da 600 CV, con 700 Nm di coppia massima, e velocità massima (con apposito optional) di 305 km/h (lo 0-100 viene bruciato in 3,9 secondi).

Emilio Deleidi