Sei in: Home > Sport > Sport news > Il Consiglio Comunale apre alla gara nel 2018

Formula E a RomaIl Consiglio Comunale apre alla gara nel 2018

 

Alla fine, il Comune di Roma ha detto sì. Arriva oggi il via libera ufficiale alle procedure che potrebbero condurre la capitale a diventare sede di una delle tappe del Mondiale di “Formula E”, il campionato in cui corrono le vetture totalmente elettriche. Proprio stamattina l’Assemblea capitolina ha varato all’unanimità la mozione: la giunta presieduta dal sindaco Virginia Raggi sarà chiamata «ad adottare gli atti opportuni affinché possa svolgersi l'evento sportivo a far data dal 28 aprile 2018, o altra data utile, da svolgersi con cadenza annuale per il triennio 2018-2020». Si tratta quindi della prima grande manifestazione sportiva a cui l’amministrazione pentastellata ha dato il nulla osta, decisione confermata in una nota dall’assessore allo Sport, Politiche giovanili e Grandi eventi di Roma Capitale, Daniele Frongia, dichiaratosi ampiamente favorevole a qualsiasi tipo di evento che possa promuovere la mobilità sostenibile.

Le vetture elettriche tra le vie della capitale. Si realizza il sogno di Jean Todt che, ai nostri microfoni, lo scorso anno aveva dichiarato di voler fortemente portare la Formula E nella Capitale. L’anno prossimo, le vetture di Formula E sfrecceranno tra le strade capitoline, nell’area del quartiere Eur. In vista della competizione, “saranno rifatte le strade, a spese degli organizzatori, e si miglioreranno i servizi per il quartiere con colonnine per le ricariche elettriche, postazioni per bike sharing elettrico, punti wi-fi”: queste le parole di Angelo Diario (M5S), primo firmatario della mozione e presidente della commissione Sport. Alejandro Agag, ceo della Formula E, si è detto  ben felice dell’accordo raggiunto con il Comune di Roma e ha aperto, di fatto, la seconda fase organizzativa, relativa alla copertura finanziaria dell’evento. Qualora le trattative aperte tra privati, aziende e sponsor vadano a buon fine - come c’è ragione di credere -, la gara andrà a disputarsi in periodo primaverile, dal 2018 e per i successivi quattro anni. Si correrà un sabato di aprile, con la competizione che dovrebbe impattare lievemente sul traffico, limitando la circolazione cittadina al massimo per uno o due giorni.

Un tracciato entusiasmante. Il percorso è stato già definito e, grazie alla dettagliata analisi di fattibilità, si potranno ottenere i già buoni risultati in termini di effetti sul traffico veicolare riscontrati a Parigi e Hong Kong, località in cui la gara si svolge addirittura nel centro cittadino e non in un quartiere periferico come l’Eur. L’imprenditore spagnolo Agag così ha commentato: “Roma è uno dei nostri grandi obiettivi insieme a Parigi, Hong Kong, Londra e New York, è una delle grandi capitali del mondo e poi la bellezza di Roma è unica, siamo molto soddisfatti della decisione di oggi. Con il sindaco non abbiamo fissato ancora un prossimo appuntamento, siamo in contatto stretto con i collaboratori e prepareremo un incontro più avanti". D.R.