Sei in: Home > Sport > Sport news > Lucas Di Grassi è il nuovo ceo

RoboraceLucas Di Grassi è il nuovo ceo

 

Il campione in carica di Formula E Lucas di Grassi è stato nominato direttore generale di Roborace, la serie automobilistica destinata alle vetture guidate da intelligenze artificiali.

Dalla Formula 1 ai robot. Il pilota dell’Audi, che nel mese di luglio ha conseguito il suo primo titolo in Formula E dopo un finale di stagione al cardiopalma, è stato uno tra i i partner fondatori della serie per vetture elettriche ed era entrato a far parte del team di Roborace già lo scorso anno in qualità di consulente. L’ex pilota di Formula 1 è stato sempre un grande sostenitore dei veicoli a guida autonoma e ha sottolineato il fatto che lo sviluppo di una serie automobilistica per auto senza conducente potrà trarre enorme beneficio prendendo spunto dalle competizioni motoristiche tradizionali.

Il futuro è l’intelligenza artificiale. “Vogliamo spingere Roborace lì dove il motorsport non può arrivare, focalizzando questa piattaforma sportiva su ciò che sarà il futuro tecnologico della guida su strada, ossia la guida automatizzata”, ha affermato di Grassi. “Il futuro della mobilità è automatizzato e il settore ormai ne è pienamente consapevole. Allo stesso modo, credo, in ogni caso, che il motorsport abbia a che fare maggiormente con il pilota, dunque voglio sviluppare la serie Roborace in modo che questa possa fare da complemento al motorsport tradizionale, e non sostituirsi ad esso. Quindi inviteremo i produttori, i fornitori, le aziende ad alto contenuto tecnologico e le università ad utilizzare la nostra piattaforma per mettere alla prova il loro potenziale tecnologico e le intelligenze artificiali nei sistemi di guida senza conducente. Naturalmente, con la tecnologia che si evolve così velocemente, cercheremo di essere più elastici sul format degli eventi, delle gare e delle sfide che stiamo promuovendo”.

Un format in divenire. Le esibizioni di Roborace sono andate in scena durante l’ultima stagione di Formula E, con la “DevBot”, la vettura di prova, che si è lanciata sui circuiti cittadini di Marrakech, Buenos Aires, Berlino, Montréal e New York. Stando alle dichiarazioni, Roborace impiegherà la prossima stagione di Formula E per sviluppare un format flessibile, in modo che la competizione si possa adattare ai rapidi sviluppi che contraddistinguono ogni giorno il settore automotive elettrico e della guida autonoma. Il fondatore di Roborace, Denis Sverdlov, in seguito alla nomina di Lucas di Grassi, passerà a ricoprire una carica consiliare all’interno del cda: “Siamo entusiasti che Lucas abbia accettato di salire a bordo con una carica così prestigiosa, proprio mentre la serie è in piena crescita. Porterà in dote competenze e la sua esperienza pregressa nel motorspot tradizionale, esperienza di cui faremo tesoro. Lucas è veramente consapevole dei traguardi che Roborace potrà essere in grado di raggiungere, con l’obiettivo di rendere le nostre strade più sicure prendendo spunto proprio dai vantaggi offerti dall’intelligenza artificiale che potrà essere sviluppata nella nostra serie, dall’assistenza al conducente per evitare incidenti ai sistemi di guida in piena autonomia”.