Sei in: Home > Auto > Top car > Il V8 Maserati alza la voce [sound]

Zagato MostroIl V8 Maserati alza la voce [sound]

 

Dare del "mostro" a un'automobile è un signor complimento. E Mostro, appunto, è il nome scelto dalla Zagato per battezzare la sua ultima creatura, una sinuosa coupé a due posti ispirata alla Maserati 450S Coupé Costin-Zagato del 1957, un "mostro" - come l'avevano soprannominata alla Maserati - costruito su richiesta di Stirling Moss per partecipare alla 24 Ore di Le Mans di quell'anno.

La Maserati 450S Coupé Costin-Zagato che ha ispirato la Zagato Mostro

Maserati. La Zagato Mostro è "powered by Maserati": c'è un V8 sotto il lungo cofano della coupé disegnata da Norihiko Harada, il chief designer dell'atelier milanese. Non è stato diffuso ufficialmente alcun dato tecnico, ma il proprietario - un cliente già possessore di un'Alfa Romeo TZ3 Stradale gialla - qualche informazione ce l'ha data. Il motore, che ha tutta l'aria di essere il 4.2 litri aspirato della GranTurismo, dovrebbe avere una potenza intorno ai 420 cavalli: "Dovrebbero essere sufficienti" ha aggiunto il proprietario. Anche perché, sempre in via ufficiosa, la Mostro dovrebbe pesare intorno ai mille chilogrammi.

Nera come il carbonio. Della fuoriserie Zagato saranno prodotti complessivamente cinque esemplari: il primo, quello che abbiamo visto oggi nella rinnovata area dell'ex Stabilimento Alfa Romeo di Arese, debutterà ufficialmente in pubblico questo fine settimana al concorso d'eleganza di Villa d'Este; un secondo esemplare, privo di carrozzeria, invece, ci ha consentito di fare chiarezza sul comparto telaio-sospensioni della Mostro. La scocca è di fibra di carbonio, il motore - accoppiato a un cambio manuale a sei marce - è incastonato in posizione anteriore centrale, mentre il cambio e il differenziale sono posteriori, secondo lo schema Transaxle.

La voce del Mostro. La vettura, così come l'abbiamo vista oggi, non ha le caratteristiche per poter essere usata su strade aperte al traffico: "Il prossimo passo - ci ha spiegato il proprietario -  è di renderla street legal. Sarebbe un vero peccato - ha aggiunto - non poterla guidare su strada!". Speriamo solo che non venga attenuato lo spettacolare sound del V8 Maserati, un urlo cupo, rabbioso e potente, perfetto per un'auto che si chiama Mostro.

Carlo Di Giusto