• player icon Tesla: l'autopilot evita un incidente
    News
    Tesla: l'autopilot evita un incidente
  • player icon Mini ALL4: l'abbiamo guidata in Finlandia
    Première
    Mini ALL4: l'abbiamo guidata in Finlandia
  • player icon Polizia: controlli a tappeto in tutta Italia
    News
    Polizia: controlli a tappeto in tutta Italia
  • player icon Porsche Panamera: un'anteprima della nuova generazione
    News
    Porsche Panamera: un'anteprima della nuova generazione

PirelliA Ginevra "scarpe" su misura per le principali supercar

 

Forse non tutti sanno che i pneumatici destinati a equipaggiare le nuove vetture sono "tagliati su misura": le Case sono clienti esigenti e desiderano il meglio per i loro prodotti. Non si accontentano di gomme standard, ma pretendono che le coperture vengano sviluppate per ottenere il miglior bilanciamento possibile fra aderenza, precisione di guida, confort e durata. E se fino a pochi anni fa, solo gli addetti ai lavori potevano riconoscere le gomme "doc", da tempo molti Costruttori richiedono marcature specifiche con simboli o sigle e nei listini di pneumatici sono chiaramente indicate le diverse varianti di uno stesso modello.

2.200 primi equipaggiamenti. In questo ambito, uno dei Costruttori più apprezzati è la Pirelli, che vanta un elevato numero di omologazioni dei suoi pneumatici sulle auto di ultima generazione: in occasione del Salone di Ginevra l’azienda milanese ha annunciato di aver raggiunto il traguardo di 2.200 primi equipaggiamenti, molti dei quali su vetture supersportive o premium. Nel solo 2015 sono state ottenute 353 omologazioni, tra cui parecchie con il nuovo P Zero, l’ultima evoluzione del pneumatico nato trent’anni fa, presentato in anteprima alla rassegna svizzera. Il P Zero è così apprezzato che talvolta è l’unico prodotto omologato, come nel caso della Maserati Levante che, come gli altri modelli della Casa modenese, calza esclusivamente coperture Pirelli.

Supersportive, ma non solo. Ma la Levante non è l’unica novità della rassegna ginevrina equipaggiata con le gomme milanesi: anche la Ferrari GTC4 Lusso è dotata dei P Zero, ottimizzati in modo da garantire handling e aderenza elevatissimi e nel contempo ridurre del 15% la resistenza al rotolamento. Restando nell’ambito delle supersportive emiliane, pure la Lamborghini e la Pagani si affidano abitualmente alla Pirelli per equipaggiare le loro vetture, incluse le loro più recenti proposte, ovvero rispettivamente la Centenario e la Huayra BC: quest’ultima con la versione Corsa dei P Zero. Tra le supercar di Ginevra con gomme Pirelli rientrano anche la McLaren 570 GT (i suoi P Zero sono dotati della tecnologia PNCS - Pirelli Noise Cancelling System che limita il rumore che si genera all’interno della copertura), la Suv Jaguar F-Pace, l’Audi R8 Spider e la BMW Serie 7.

Roberto Boni