Sei in: Home > News > Viabilità > Traffico in crescita sulla rete nazionale

Osservatorio AnasTraffico in crescita sulla rete nazionale

 

Continuano a crescere gli spostamenti sulle strade italiane. A gennaio, sulla rete di competenza dell’Anas, si è registrato un aumento del traffico del 4,3% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il dato è ancora più accentuato al sud, dove la crescita è stata del 6,88% nel Mezzogiorno e del 5,78% in Sicilia. I dati risultano invece in calo del 7% rispetto a dicembre, mese nel quale si registrano sempre spostamenti più intensi. La rilevazione è stata realizzata dall’Osservatorio traffico Anas attraverso una rete di sensori collegati a un sistema di conteggio denominato Panama, acronimo di Piattaforma Anas per il monitoraggio e l’analisi, che dispone di 1.150 sezioni di osservazione in tutto il Paese.

Raccordo anulare da record. Secondo i dati raccolti, l’arteria più trafficata del network Anas, che conta oltre 25 mila chilometri di strade, è il Grande raccordo anulare di Roma, dove il 22 gennaio è stato raggiunto il picco di 163.880 veicoli. Sempre il Gra è l’arteria sulla quale sono transitati più mezzi pesanti, che il 13 gennaio hanno toccato quota 9.359. Quello intorno alla capitale, dunque, si conferma lo snodo più frequentato di tutta la viabilità nazionale.

SS.36 la più percorsa al Nord. Osservando le singole aree geografiche, invece, la strada più trafficata al Nord è la statale 36 dello Spluga, che nel tratto di Lecco, il 22 gennaio, ha registrato 82.500 passaggi, con una crescita del 7% rispetto al picco dello stesso mese del 2015. Sempre lì, nello stesso giorno, si è avuto anche il transito maggiore di mezzi pesanti (8.245, +5% rispetto al 2015).

SS.16 la top al Sud. Al Sud, invece, la più trafficata è la statale 16, sulla quale a metà gennaio, anche a causa delle nevicate che hanno interessato l’A14 adriatica, si sono riversate grandi quantità di veicoli, soprattutto nei dintorni di Vasto. Nelle isole, infine, le due arterie più frequentate a gennaio sono state la tangenziale di Catania in Sicilia (76.776 veicoli, il giorno 29, con una crescita del 6%) e la statale 131dir in Sardegna, dove il 5 gennaio si è avuto il boom con 45.047 veicoli registrati nella zona di Cagliari.

Redazione online