• player icon Director's cut: Jaguar F-Type R
    News
    Director's cut: Jaguar F-Type R
  • player icon L'Alpine fa sentire il rombo
    News
    L'Alpine fa sentire il rombo
  • player icon Un Tir effettua inversione in autostrada
    News
    Un Tir effettua inversione in autostrada
  • player icon Paolo Andreucci: evoluzioni in pista Vairano
    News
    Paolo Andreucci: evoluzioni in pista Vairano
  • player icon Toyota prosegue i test sulla Yaris WRC per il ritorno nei Rally
    News
    Toyota prosegue i test sulla Yaris WRC per il ritorno nei Rally

Inrix Traffic ScorecardMilano resta la città più congestionata d'Italia

 

Anche nel 2015, Milano si è confermata come la città più trafficata d'Italia (e la decima d'Europa). A stabilirlo è l'ultimo Inrix Traffic Scorecard, l'indagine sulla congestione stradale condotta annualmente dall'omonima piattaforma di servizi per automobilisti.

L'indagine. La classifica si basa su miliardi di fonti e punti informativi (inclusi i dati provenienti dai veicoli in tempo reale) per sintetizzare una media di ore "sprecate nel traffico": un sistema efficace per rendere l'idea del tempo perso dagli automobilisti. Secondo Inrix, il dato complessivo del 2015 è in aumento: tra le cause, vengono citate la ripresa dell'economia, il calo della disoccupazione e la contrazione del prezzo dei carburanti.

Record sotto il Duomo. Con 52 ore "bruciate" in auto, Milano si posiziona al decimo posto della classifica europea stilata da Inrix, composta da quasi cento città. In testa c'è Londra, con 101 ore di ingorgo; seguono Stoccarda (73), Antwerp e Colonia (71), Bruxelles (70), Mosca (57), Karlsruhe (54), Monaco e Utrecht (53). Rispetto all'anno scorso, il capoluogo lombardo ha registrato un calo di cinque ore, il più consistente a livello italiano. Il trend è in controtendenza rispetto al resto del continente e anche rispetto ai dati di mercato che vedono l'Italia tra i Paesi più vivaci: per questo, Inrix attribuisce il calo alla crescita del car sharing e agli investimenti nel trasporto pubblico. Nel 2015, inoltre, sono state aperte dieci stazioni della M5, oggi usata da oltre 130 mila passeggeri al giorno.

La classifica italiana. Secondo il rapporto Inrix, nel 2015 gli automobilisti nostrani hanno trascorso in coda circa 19 ore, una in meno rispetto al 2014: un dato che colloca il Belpaese al decimo posto in Europa. Dopo Milano, la città più congestionata è Cagliari (26 ore), tallonata da Roma (24, scesa dal secondo al quarto posto con 120 minuti in meno). Seguono Napoli (23 ore), Palermo (21), Genova (19), Firenze (18, tre in meno rispetto al 2014), Torino (16, due in meno), Catania (13), Verona (12), Brescia (11, due in meno) e Cremona (sempre 11). Infine Bologna, con dieci ore.

Le strade più trafficate. L'area metropolitana milanese domina anche la classifica delle cinque strade più congestionate d'Italia: in particolare, gli automobilisti che nel 2015 hanno percorso il tratto dell'A4 compreso tra l'allacciamento con la A8 e la Tangenziale Nord hanno perso nel traffico circa 38 ore. Al di fuori dell'area milanese, lo spezzone che ha registrato più ingorghi è la A55 a Torino, in particolare i 17,33 km tra l'allacciamento con la A5 e l'interconnessione con la Tangenziale Sud: in questo caso, le ore perse in coda sono state 15.

Redazione online