PICCOLO GENIO POCO GASOLIO
Toyota "Yaris 1.4 D-4D"

Se c'è una categoria d'auto che sta resistendo all'invasione del diesel, è quella delle citycar. Già, ma fino a quando? La domanda sorge spontanea non appena si avvia il piccolo quattro cilindri common rail della Toyota "Yaris 1.4 D-4D 5 porte Sol" (55 kW-75 CV): una brevissima attesa per il preriscaldamento delle candelette, poi è tutt'un altro mondo rispetto a quello cui eravamo abituati.

Non che il sommesso ticchettio del propulsore, la fluidità e la gradevolezza di guida ci avessero poco impressionato sulle "Yaris" a benzina, ma qui è evidente sin dai primi chilometri l'aumento di coppia motrice garantito dal "1400" turbodiesel: la "Yaris D-4D" scatta senza esitare appena si preme il pedale dell'acceleratore e il regime del motore sale senza rallentamenti fino alla zona rossa.

Inaspettatamente silenziosa, tradisce la propria unità propulsiva solo attraverso percepibili microvibrazioni sulla corona del volante e sui poggiatesta, poi, per il resto, non ha nulla di invidiare alle sorelle a benzina.

Dove la "D-4D" è imbattibile è sul fronte dei consumi: nel traffico extraurbano si possono percorrere anche 20 chilometri con un litro, senza adottare particolari cautele nella guida. Un traguardo raggiungibile facilmente anche da chi viaggia molto in città.

© Riproduzione riservata