TRAPIANTO DI CUORE
Ford "Mondeo TDCi 2.0 SW Ghia"

La Ford "Mondeo Station Wagon" ha ormai poco da invidiare alle concorrenti, anzi, alla concorrente d'elezione, la Volkswagen "Passat Variant". Perlomeno dal punto di vista tecnico (e tecnologico), soprattutto da quando sotto il cofano è alloggiato un motore turbodiesel common rail dell'ultima generazione da 96 kW-131 CV.

La "Mondeo TDCi" affianca la già nota, apprezzata (e apprezzabile) versione con il turbodiesel a iniezione diretta e pompa rotativa "TDDi" da 115 cavalli, che resta in listino a un prezzo di circa 1000 euro più basso: rispetto a quest'ultima, tuttavia, i miglioramenti sono molti e sensibili, percepibili nella guida, soprattutto.

Le prestazioni, in effetti, sono ai vertici della categoria: al di là della velocità massima, pari a oltre 196 km/h, fa scalpore il dato di ripresa. Ebbene, nel passaggio di riferimento da 70 a 120 km/h, questa Ford impiega solo una dozzina di secondi (12,1 per l'esattezza), perché pure questo propulsore adotta il sistema di aumento temporaneo della coppia motrice già visto sulla "Focus", definito "Overtorque".

In pratica, ciò si traduce in una maggiore prontezza di risposta alle sollecitazioni dell'acceleratore quando, viaggiando in quarta o quinta, si desideri effettuare rapidamente un sorpasso. Alle prestazioni elevate, oltretutto, si contrappone un consumo davvero contenuto, quantificabile mediamente in 7,6 litri ogni 100 km.

Abitabilità e comparto bagagli sono al top della categoria, non altrettanto il sistema di controllo automatico della climatizzazione: troppo spesso l'impianto agisce in modo non molto efficace, talvolta contro le preferenze degli occupanti.