Sei in: Home > Prove > Prove su strada > La prova della 1.6 MJT S&S Lounge

Fiat Tipo SWLa prova della 1.6 MJT S&S Lounge


E ora sotto con la Tipo station. Una gamma tanto articolata - berlina a due e tre volumi e, appunto, la SW - su una compatta del gruppo Fiat, non si vedeva dai tempi della Stilo. Così si torna a parlare a una fascia di clientela sempre pratica, cui serve, però, ancora più spazio rispetto a quello, già abbondante, offerto dalla Tipo due volumi. Ricordiamo che la lunghezza della carrozzeria è cresciuta di 20 cm, fino a quattro metri e 57, mentre il passo è rimasto invariato.

Bagagliaio da famiglia. La Tipo SW in prova è in allestimento Lounge e monta l’1.6 turbodiesel da 120 CV. La soglia del bagagliaio non è troppo alta: la sponda esterna, però, non agevola le operazioni di carico. Con il piano mobile a filo soglia, la capacità del vano è di 436 litri, senza contare il doppiofondo. La paratia si può posizionare anche completamente in basso o asportare: in questi casi si arriva a 494 litri, cui si possono aggiungere i 14 presenti nei due scomparti del vascone. La capacità complessiva, di 508 litri, è quindi molto interessante tra le station del segmento C. 

2017-Fiat-TipoSW-10

Per 40 chili in più. Sì, è più lunga, ma la Tipo station non è molto più pesante della cinque porte. A parità di motorizzazione, infatti, il divario resta contenuto in una quarantina di chili. All’atto pratico la Tipo SW non ha un comportamento stradale molto diverso da quello della sorella più compatta: certo, risulta un filo meno agile nella guida impegnata, per via della coda lunga. Per il resto, vengono confermate tutte le note positive già viste: e, quindi, guida abbordabile, e un’indole votata alla sicurezza e alla comodità in viaggio, con famiglia e tanti bagagli al seguito. Un’auto gradevole, quindi, e poco affaticante, grazie al sedile comodo, dotato di supporto lombare, e all’abitacolo ben insonorizzato e spazioso per quattro persone. Le sospensioni lavorano e isolano bene dal fondo, si nota solo qualche lieve reazione al retrotreno sugli ostacoli secchi, che non condiziona il confort. Ridotte, poi, le vibrazioni: si registra solo qualche ticchettio ai bassi regimi. L’indole è turistica, almeno per quanto riguarda la tendenza al rollio e all’allargamento del muso in curva - effetti peraltro non fastidiosi - oppure alle reazioni che portano sempre ad avvisare per tempo chi guida. E sono sincere, oltre che ben coadiuvate dall’intervento preciso e misurato dei controlli elettronici.

2017-Fiat-TipoSW-6

Millesei energico. Vivace nell’inserimento del turbo e molto corposo sin dai 1.500 giri, l’1.6 turbodiesel ha invece un bel caratterino. E risulta azzeccato per la Tipo wagon: merito della buona riserva di coppia e dell’allungo fino a 5.000 giri. Le prestazioni, infatti, sono buone: l’accelerazione è brillante - dal km da fermo si esce a 164 orari - e la ripresa robusta. Ben rapportato e scalato il cambio manuale, con la sesta un filo lunga, ma sempre di potenza. E buona la manovrabilità, con innesti abbastanza lunghi e poco contrastati. Piuttosto pesante, invece, la frizione. E i consumi? Molto buoni, più o meno in linea con quelli della Tipo 1.6 cinque porte. In autostrada si fanno oltre 16 km/l, mentre nel ciclo urbano si sale quasi a 17,5. Apprezzabile pure la percorrenza media, con 17,7 km/litro: in altre parole, con i 50 litri del pieno, si possono coprire quasi 890 chilometri.

Andrea Stassano
(Prova su strada ripresa da Quattroruote di agosto 2016)

Pregi e difetti
Pregi Difetti


FIAT Tipo 1.6 Mjt S&S SW Lounge

Spazio a bordo. Generoso, sia che si parli dell'abitacolo sia della parte riservata al carico: oltre 500 litri mettono tutti d'accordo.

Consumo. Molto contenuto in ogni situazione per un'auto lunga quasi quattro metri e sessanta centimetri. Inoltre, questo non va a discapito delle prestazioni, sempre brillanti.

Carico frizione. Elevato, tanto da risultare affaticante nelle code. Il comando, peraltro, è ben modulabile.

Visibilità posteriore. Il lunotto piccolo e inclinato non fa capire bene dove finisce la coda: occorre affidarsi ai sensori di parcheggio e alla retrocamera.

Dati rilevati
Velocità
MASSIMA 198.471 km/h (IN VI)
Accelerazione
0-100 KM/H 10.2 s
400M DA FERMO 17.4 s
1KM DA FERMO 31.9 s
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-120 KM/H 14.5/16.8 (IN VI)
1 KM DA 70 KM/H 30.3 (IN VI)
FRENATA
100 KM/H
A MINIMO CARICO
40.6 m
CONSUMI MEDI
STATALE 20.0 km/l
AUTOSTRADA 16.2 km/l
CITTÀ 17.4 km/l
Pagelle
Abitabilità5
Accelerazione4
Accessori4.5
Audio e navigazione4
Bagagliaio4.5
Cambio4
Climatizzazione3.5
Confort4
Consumo4.5
Dotazioni sicurezza4
Finitura4
Freni4.5
Garanzia2
Motore4.5
Plancia e comandi4
Posto guida4.5
Prezzo3.5
Ripresa4.5
Sterzo3.5
Strumentazione4
Su strada4
Visibilità3.5
 

Listino