Annunci auto usate - Quattroruote.it

Mercedes GLE

La Mercedes GLE è presente nel listino della Casa di Stoccarda dal 2015, anno in cui questo modello ha rimpiazzato sul mercato la Classe M. A voler essere ancor più precisi, si potrebbe anzi dire che la prima generazione della GLE è proprio una Classe M rinominata in occasione di un restyling di metà carriera. Lo dimostra il fatto che entrambe le auto portino lo stesso codice identificativo interno, W166. Sulla stessa base è stata sviluppata anche una variante coupé, con il tetto più spiovente sulla coda. Sia in un caso, sia nell’altro, i materiali utilizzati per gli arredi, la cura nelle finiture e l’impostazione dei comandi rispecchiano gli elevati standard del marchio in questa fascia di mercato. Anche lo spazio disponibile è sempre generoso e il padiglione più basso della coupé non crea particolari problemi, né di accessibilità, né di abitabilità, neppure ai passeggeri più alti. Come spesso accade, l’accoglienza è migliore per quattro, ma anche in cinque si viaggia tutto sommato bene. Nel corso del 2019 è arrivata la seconda generazione della Mercedes GLE, che segna un netto cambiamento di rotta a partire dalla linea e mantiene in catalogo una variante Coupé. Le forme sono più levigate e moderne, fermi restando alcuni tratti tipici, come il frontale alto e massiccio e la terza luce laterale che prosegue senza soluzione di continuità nel lunotto. Le dimensioni crescono e la lunghezza raggiunge i 493 cm (+11,5 cm), a tutto vantaggio dall’abitacolo, che può ospitare anche una terza fila di sedili supplementare nel bagagliaio. La plancia è dominata da due schermi, quello della strumentazione digitale e quello del sistema d’infotainment Mbux, che sono lo specchio di una dotazione tecnologica sempre più evoluta, anche sul fronte dei dispositivi di assistenza alla guida. Per tutte le GLE è da sottolineare la vastità degli equipaggiamenti, sia di serie, sia a pagamento. Logicamente, in base all’allestimento ci sono possono essere divari di prezzo molto importanti da un esemplare all’altro.

I MOTORI
C’è una chiara continuità tra la gamma motori della Classe M e quella delle prime Mercedes GLE. L’unità più diffusa è il turbodiesel 2.1 da 204 CV della versione 250 d, che è stata venduta sia con trazione integrale 4Matic sia con la sola trazione posteriore. Per chi volesse qualcosa di più in termini di prestazioni ci sono il tre litri V6 della 350 d, sempre a gasolio e dotata di 258 CV, o un assortimento di propulsori a benzina, con potenze che arrivano ai 585 CV della GLE 63S AMG.
La seconda generazione porta con sé una ventata di novità anche sotto il cofano: qui spicca in particolare il nuovo 2.0 litri turbodiesel da 245 CV della 300 d, che è affiancata dalle 350 d e 400 d, rispettivamente con 272 e 330 CV. La gamma prevede anche versioni EQ-Boost mild hybrid a benzina e una ibrida plug-in, la 350 de, con un 2.0 diesel da 194 CV abbinato a un motore elettrico da 136 CV. La trazione integrale è un denominatore comune, assieme al cambio automatico 9G-Tronic.

PRO E CONTRO
La Mercedes GLE si muove con disinvoltura su ogni terreno, assicurando un confort di marcia degno di un’ammiraglia. La possibilità di selezionare diverse modalità di guida e di regolare così l’elettronica di bordo esalta questa poliedricità, rendendo l’auto più comoda o precisa nella guida. Salvo che nel caso delle versioni AMG è però inutile coltivare vere e proprie velleità sportive. La massa elevata si fa sentire e il rollio in curva si avverte quando si forza il passo, anche se non arriva mai a essere davvero fastidioso. La capacità del bagagliaio è ottima e a bordo c’è spazio anche per oggetti piuttosto ingombranti. Issarli a bordo risulta però molto scomodo, specie se il loro peso è elevato perché la soglia di carico è molto distante da terra. Nel caso della Coupé la visibilità posteriore è limitata e in retromarcia ci si deve affidare ai sensori di parcheggio e alle telecamere.

Leggi Tutto
×

L'utente per definire il prezzo di quest'auto ha utilizzato il servizio Quotauto.

Questo è servito all'utente per migliorare la qualità dell'annuncio determinando il valore dell'auto secondo i criteri di Quattroruote.

Il prezzo finale definito dall'utente potrebbe scostarsi dall'effettiva Quotazione di Quattroruote, rimanendo però all'interno di un intervallo accettabile per una corretta valutazione dell'auto.


Clicca qui per effettuare una Quotazione Quattroruote >>

×

Cerca