Audi TT

La coupé dei quattro anelli ha vent’anni, e vale ancora la pena di considerare l’acquisto di un modello della prima serie, visto il prezzo molto abbordabile e le qualità della vettura, ma soprattutto il suo design unico, che l’ha trasformata fin dal debutto in una istant classic. Dal ’99 è stata prodotta anche in versione Roadster, mentre le versioni S-Line, dal 2000, potevano contare su assetto ribassato e barra stabilizzatrice nel cofano. Considerando un usato recente, bisogna passare alla seconda serie, prodotta dal 2006 al 2014. Anch’essa, nella versione coupé, è una 2+2, con i posti dietro adatti a passeggeri alti meno di 165 cm, e tra le novità offriva, oltre al classico 1.8 a benzina, un due litri e persino un turbodiesel. La versione più sportiva, la RS, alloggiava invece un cinque cilindri 2.5 da 340 CV. Passando alla terza e ultima serie, ormai già di quattro anni fa e quindi ben presente sul mercato dell’usato, va detto che è la prima nata sul nuovo telaio Mqb (quello delle Golf più recenti e di tutte le compatte di ultima generazione, Suv comprese) e si ritrova come entry level l’1.8 Turbo da 180 CV, mentre il 2.0 TFSI prevede due livelli di potenza, da 230 o 310 CV, e infine c’è il 2.0 TDI da 184 CV. Difficile indicare una versione da comprare: per ragioni di prezzo e godibilità, comunque, ci si può ben accontentare della classica 1.8 a benzina a trazione anteriore.

Leggi Tutto
×

L'utente per definire il prezzo di quest'auto ha utilizzato il servizio Quotauto.

Questo è servito all'utente per migliorare la qualità dell'annuncio determinando il valore dell'auto secondo i criteri di Quattroruote.

Il prezzo finale definito dall'utente potrebbe scostarsi dall'effettiva Quotazione di Quattroruote, rimanendo però all'interno di un intervallo accettabile per una corretta valutazione dell'auto.


Clicca qui per effettuare una Quotazione Quattroruote >>

×

Cerca