Fiat 124 Spider

Per rispolverare il mito della Fiat 124 Spider degli anni sessanta, a Torino hanno deciso di stringere un accordo con la Mazda. La 124 attuale è dunque una gemella della MX-5, anche se gli stilisti piemontesi sono riusciti a dare una spiccata personalità alla loro scoperta, che è più lunga e morbida nelle linee della sorella. Il discorso vale anche per l’abitacolo: la 124 Spider, infatti, rinuncia al minimalismo giapponese e privilegia la ricercatezza delle forme e dei materiali. La diversa impostazione trova conferme anche nella guida, perché la Fiat ha preferito darle una vocazione un po’ più turistica, lasciando il ruolo di sportiva di famiglia alla variante Abarth. Ciò non toglie, comunque, che la 124 Spider resti piccola, leggera ed equilibrata, caratteristiche che la rendono svelta negli ingressi in curva, oltre che sincera e ben controllabile anche da mani non esperte.

I MOTORI
Potrebbe bastare il singolare: l’unico propulsore disponibile è, infatti, l’1.4 MultiAir turbo in configurazione da 140 CV e 240 Nm, sistemato sotto il cofano in posizione longitudinale e abbinato a una classica trazione posteriore. Questa unità ha un buon tiro ai bassi, ma perde poi un po’ di smalto in allungo. Si tratta, tuttavia, di un problema molto relativo, perché le prestazioni sono comunque di tutto rispetto. Per quel che riguarda le trasmissioni sono disponibili sia quella manuale, sia quella automatica, entrambe a sei rapporti: la prima assicura una guida più coinvolgente, mentre la seconda è più pratica nel traffico.

PRO E CONTRO
Il principale pregio della Fiat 124 Spider è il piacere di guida. Che si vada a passeggio o che si forzi il passo, il favorevole rapporto peso/potenza fa sì che la due posti torinese sia gustosa e docile ai comandi. È una sensazione gradevole, che si assapora meglio en plein air, ripiegando in pochi secondi e senza fatica la capote in tela. Non c’è però traccia degli ormai diffusi sistemi di assistenza alla guida: tra i difetti va anche preventivata la limitata capacità del bagagliaio (scontata per questo tipo di vetture), mentre sorprende un po’ che il volante non sia regolabile in profondità, cosa che potrebbe dare fastidio ai guidatori più alti.

Leggi Tutto
×

L'utente per definire il prezzo di quest'auto ha utilizzato il servizio Quotauto.

Questo è servito all'utente per migliorare la qualità dell'annuncio determinando il valore dell'auto secondo i criteri di Quattroruote.

Il prezzo finale definito dall'utente potrebbe scostarsi dall'effettiva Quotazione di Quattroruote, rimanendo però all'interno di un intervallo accettabile per una corretta valutazione dell'auto.


Clicca qui per effettuare una Quotazione Quattroruote >>

×

Cerca