Fiat Ulysse

La Fiat Ulysse è una monovolume prodotta tra il 1994 e il 2010. Nell’arco di questi anni si sono avvicendate in listino due generazioni del modello, entrambe realizzate nell’ambito di una joint venture con il Gruppo PSA che ha portato alla produzione di auto gemelle con i marchi Lancia, Citroën e Peugeot. Della prima serie, rimasta in catalogo fino al 2002, restano oggi in circolazione pochi esemplari, che hanno quindi una diffusione limitata tra gli annunci. La maggior parte delle inserzioni relative alle Ulysse usate riguarda infatti le vetture più recenti, che sono più grandi, ospitali e sicure rispetto alle antenate. Lunghe poco più di 4,7 metri e dotate di pratiche porte posteriori scorrevoli, possono offrire abitabilità variabile: ne esistono infatti esemplari a sei, a sette o anche a otto posti. Il trasformismo è stato ottenuto adottando un pavimento piatto, solcato da robusti binari, ai quali si agganciano a piacere i sedili, che possono anche essere ripiegati come tavolini o rimossi del tutto per ottenere oltre 2,5 m3 di volume disponibile. Occorre tenere presente, però, che ogni poltrona pesa una ventina di chili e non è semplicissima da movimentare. Tra gli optional più apprezzabili c’è il tetto apribile panoramico composto da tre elementi di cristallo, uno sopra ciascuna fila di sedili.

I MOTORI
Nomi e sigle non devono ingannare: la Fiat Ulysse monta motori di origine francese, che non hanno nulla in comune con quelli JTD proposti su altri modelli dalla Casa. La maggior parte delle Ulysse di seconda mano viaggia a gasolio ed è spinta da un due litri con potenze che variano dai 109 ai 138 CV oppure da un 2.2 HDi arrivato a erogare, nella rara versione biturbo, anche 170 CV. La stragrande maggioranza delle vetture adotta un cambio manuale, mentre la trazione è sempre anteriore. Le unità a benzina montano un due litri aspirato che se la cava tutto sommato bene fin tanto che non si viaggia a pieno carico.

PRO E CONTRO
Complice la plancia con la strumentazione al centro e la leva del cambio in posizione rialzata, è molto difficile trovare un’auto più spaziosa della Fiat Ulysse a parità di ingombri esterni. Misure a parte, sono apprezzabili anche la modularità dell’ambiente e i tanti pratici vani portaoggetti che consentono di sfruttare a piacere tutto il volume utile. A rendere l’auto perfetta per i lunghi viaggi è anche l’elevato confort di marcia. La silenziosità resta buona anche ad andatura elevata e le sospensioni filtrano bene sia le ondulazioni sia le sconnessioni brevi tipiche delle pavimentazioni urbane. L’assetto lascia spazio a un po’ di rollio, ma non è nulla di preoccupante. Che la Fiat Ulysse non abbia velleità sportive è in fondo chiaro a chiunque si sieda al volante, sia per il baricentro alto sia perché la posizione di guida prevede la pedaliera piuttosto vicina alla seduta. Tra gli elementi che convincono meno ci sono il cambio manuale, che ha innesti a volte un po’ laboriosi, e i freni, che fanno registrare spazi d’arresto superiori alla media.

Leggi Tutto
×

L'utente per definire il prezzo di quest'auto ha utilizzato il servizio Quotauto.

Questo è servito all'utente per migliorare la qualità dell'annuncio determinando il valore dell'auto secondo i criteri di Quattroruote.

Il prezzo finale definito dall'utente potrebbe scostarsi dall'effettiva Quotazione di Quattroruote, rimanendo però all'interno di un intervallo accettabile per una corretta valutazione dell'auto.


Clicca qui per effettuare una Quotazione Quattroruote >>

×

Cerca