Hyundai i20

La Hyundai i20 è la compatta a due volumi con cui la Casa coreana presidia il segmento B dal 2009. Erede della Getz, la i20 è presente sul mercato dell’usato con tre generazioni di modello. La prima, rimasta in produzione fino alla fine del 2014, vanta ancora una discreta diffusione, anche se la maggior parte degli annunci riguarda gli esemplari più recenti. La seconda serie ha segnato una svolta importante, con una personalità più spiccata e significativi passi avanti sui fronti del design, dei materiali impiegati e, in generale, della qualità. Realizzata su un pianale diverso e con un passo più lungo, oltre che con un maggior ricorso ad acciai ad alta resistenza, offre più spazio dell’antenata sia per i passeggeri sia per i loro bagagli. Questa i20 ha beneficiato di un restyling nel 2018, che ha portato con sé un aggiornamento del look, delle dotazioni e della gamma motori. L’evoluzione è continuata nella stessa direzione con la terza generazione, introdotta nel 2020 e portabandiera del nuovo corso stilistico Sensous Sportiness. Lunga sempre poco più di quattro metri, la vettura è più bassa e più larga rispetto alla progenitrice. Il suo abitacolo ha un aspetto più moderno, con una strumentazione hi-tech e molti comandi gestibili attraverso il touch screen centrale. La posizione di guida è corretta e l’abitabilità è buona anche per chi siede sul divano. Il bagagliaio aumenta ulteriormente di volume raggiungendo i 351 litri, 25 più di prima, pur continuando a lamentare una soglia di carico piuttosto alta.

I MOTORI
La Hyundai i20 si rivolge per tradizione a un pubblico ampio e trasversale. Per poter soddisfare esigenze diverse è quindi da sempre proposta con un vasto assortimento di motorizzazioni. Quelle più diffuse sono alimentate a benzina. Spesso si tratta di unità da 1.2 o 1.4 litri aspirate, semplici ma comunque valide nell’ottica di un impiego urbano o extraurbano. Sulla base del 1.2 sono state proposte a più riprese anche varianti bifuel, capaci di viaggiare sia a benzina sia a Gpl. Tra gli annunci dell’usato non mancano anche le i20 a gasolio. Nel corso del tempo sono tre i turbodiesel che si sono avvicendati nel cofano: 1.1, 1.4 e 1.6, sempre contraddistinti dalla sigla CRDi. In epoca recente è entrato nel listino anche il tre cilindri turbo benzina 1.0 T-Gdi, da 100 o 120 CV, disponibile anche nella variante ibrida con un sistema mild hybrid a 48V. Questo motore è talvolta offerto anche con un cambio robotizzato a doppia frizione Dct invece che con il cambio manuale.

PRO E CONTRO
Con il tempo la Hyundai i20 ha imparato a toccare le corde dell’emotività, con un aspetto più ricercato e dinamico. Ciò non toglie, però, che a fare da denominatore comune a tutte le serie di questa compatta siano prima di tutto la concretezza e la praticità. L’ambiente non è sfarzoso, ma gli arredi sono solidi e funzionali e la dotazione è di norma superiore alla media della fascia di prezzo. Su strada questa Hyundai si dimostra facile e sicura, ben governata da un’elettronica tarata a puntino. Gli unici limiti vengono dalla frenata, che si allunga in presenza di fondi ad aderenza differenziata.

Leggi Tutto
×

L'utente per definire il prezzo di quest'auto ha utilizzato il servizio Quotauto.

Questo è servito all'utente per migliorare la qualità dell'annuncio determinando il valore dell'auto secondo i criteri di Quattroruote.

Il prezzo finale definito dall'utente potrebbe scostarsi dall'effettiva Quotazione di Quattroruote, rimanendo però all'interno di un intervallo accettabile per una corretta valutazione dell'auto.


Clicca qui per effettuare una Quotazione Quattroruote >>

×

Cerca