Kia Cee'd

La Ceed è un’auto che svolge da anni un ruolo strategico nel listino della Kia, per la quale presidia il combattuto segmento C. La prima generazione, del 2006, si chiamava cee’d e inizialmente prevedeva le versioni berlina, a due volumi e cinque porte, e la familiare Sporty Wagon. La stessa articolazione della gamma è stata mantenuta anche con la seconda generazione, lanciata nel 2012 e prodotta fino al 2018, quando è stata rimpiazzata da quella che è diventata la Ceed (con la grafia del nome modificata e la variante familiare ribattezzata Sportswagon). L’ultima Ceed è realizzata sulla base della piattaforma K2, che risulta più rigida e leggera rispetto a quella impiegata in precedenza. La plancia, per quanto movimentata da un sistema multimediale al passo con i tempi, mantiene un'impostazione ordinata e tradizionale e appare confezionata con materiali di sostanza. La qualità della vita a bordo è ottima in quattro, mentre per far spazio a un eventuale terzo occupante del divano occorre qualche sacrificio. Il bagagliaio ha un volume abbastanza generoso, anche se non è semplice sfruttarlo appieno a causa di una forma poco regolare.

I MOTORI
Le Kia cee’d, e poi Ceed, tutte a trazione anteriore, sono state proposte con un ampio assortimento di motorizzazioni e alimentazioni. Le versioni più diffuse sono quelle turbodiesel, 1.6 e 2 litri. Non mancano gli esemplari a benzina, alcuni dal carattere più brillante, come quelli spinti dall’1.4 T-GDI da 140 CV, altri più tranquilli. I motori più soft sono stati in certi casi convertiti anche in bifuel benzina/Gpl e rappresentano una buona soluzione per contenere le spese per il carburante. Più di recente, sono entrate in listino le Ceed ibride, i cui annunci relativi all’usato risultano in crescita. Come alternative al classico selettore manuale, tra le inserzioni si trovano vetture dotate di cambio automatico tradizionale o robotizzato a doppia frizione.

PRO E CONTRO
Nel corso del tempo la Kia Ceed ha compiuto una crescita importante, non tanto in termini dimensionali, quanto a livello di sostanza e contenuti. L’evoluzione l’ha portata a un livello di finitura sempre migliore, con una piacevole sensazione di solidità e un attento studio ergonomico. Su strada, la Ceed si rivela facile da guidare, spigliata e coinvolgente. La sua indole non si può definire sportiva, ma il dinamismo è notevole, considerata la destinazione d’uso, complice anche uno sterzo pronto, progressivo e discretamente preciso. Sul fronte del confort, si alternano invece luci e ombre. Le sospensioni digeriscono bene le sollecitazioni mentre alle velocità autostradali la quiete nell’abitacolo è disturbata da una leggera rombosità e da qualche fruscio aerodinamico.

Leggi Tutto
×

L'utente per definire il prezzo di quest'auto ha utilizzato il servizio Quotauto.

Questo è servito all'utente per migliorare la qualità dell'annuncio determinando il valore dell'auto secondo i criteri di Quattroruote.

Il prezzo finale definito dall'utente potrebbe scostarsi dall'effettiva Quotazione di Quattroruote, rimanendo però all'interno di un intervallo accettabile per una corretta valutazione dell'auto.


Clicca qui per effettuare una Quotazione Quattroruote >>

×

Cerca