Mercedes Classe C

La Mercedes Classe C ha un ruolo centrale nella gamma delle vetture stradali di Stoccarda, nella quale è presente ormai dal lontano 1993, quando ha rimpiazzato la 190. Da allora si sono avvicendate in listino quattro generazioni e quelle che popolano il mercato dell’usato appartengono soprattutto alle ultime due. Quella attuale (W205) è stata introdotta nel 2014 e ristilizzata nel 2018, mentre la precedente (W204) è datata 2007. Entrambe sono state declinate con carrozzeria berlina, station wagon e coupé, da cui nel 2016 è derivata anche una versione cabriolet. Con l’ultimo ricambio generazionale, la Classe C si è trasformata profondamente, con arredi più moderni e giovanili e un look più atletico e dinamico, che trova poi ampie conferme nel comportamento su strada. Sugli esemplari più recenti si segnala un sistema d’infotainment molto avanzato, che rinfresca l’abitacolo con una strumentazione digitale.

I MOTORI
Le Classe C più vendute sono tradizionalmente quelle a gasolio. Negli anni passati il best-seller è stato il turbodiesel 2.2, proposto il lungo e in largo su molti modelli Mercedes e qui cuore pulsante di tante versioni, come la 200d e la 220d. Il suo testimone è stato raccolto da un nuovo turbodiesel 2.0 che ne ha ereditato l’erogazione pastosa e la capacità di macinare chilometri con consumi ridotti. Con il downsizing è stato introdotto anche un interessante 1.6 a gasolio da 122 o 160 CV. Sul fronte a benzina spicca invece un 1.5 sovralimentato mild hybrid. Per la clientela più sportiva ci sono le C AMG, la cui potenza può arrivare anche a superare i 500 CV, mentre per chi cerca un pizzico di versatilità in più non mancano gli esemplari a trazione integrale 4Matic. Sempre a livello di trasmissione, abbondano le vetture dotate di un valido cambio automatico.

PRO E CONTRO
Non è più solo una comoda macinatrice di chilometri: nel tempo è diventata anche agile e divertente. Oltre che in autostrada, l’ultima generazione se la cava molto bene pure tra le curve, grazie a uno sterzo preciso e a un assetto ben tarato, che diventa quasi rigido quando si punta sugli allestimenti sportivi con cerchi di grande diametro. Resta però un limite tradizionale: l’abilità posteriore è discreta e nulla più.

Leggi Tutto
×

L'utente per definire il prezzo di quest'auto ha utilizzato il servizio Quotauto.

Questo è servito all'utente per migliorare la qualità dell'annuncio determinando il valore dell'auto secondo i criteri di Quattroruote.

Il prezzo finale definito dall'utente potrebbe scostarsi dall'effettiva Quotazione di Quattroruote, rimanendo però all'interno di un intervallo accettabile per una corretta valutazione dell'auto.


Clicca qui per effettuare una Quotazione Quattroruote >>

×

Cerca