Mercedes Classe G

La Mercedes Classe G è uno dei modelli più iconici del mercato. In oltre quarant’anni di onorato servizio - i primi esemplari risalgono al 1979 - ha saputo evolversi restando fedele al progetto iniziale e mantenendo una personalità unica, con le sue linee spigolose. Tra gli annunci dell’usato si trovano esemplari di tutte le epoche. Guardando al passato, sono tre le famiglie di Classe G che si possono identificare. Quella originaria, siglata W460, è rimasta in produzione fino al 1991 con carrozzeria chiusa, a passo lungo o a passo corto, oppure nella variante torpedo telonata. In seguito l’offerta si è sdoppiata: da una parte la W463, quella dalle Classe G più lussuose e restata in catalogo fino al 2017, e dall’altra la W461, rimasta invece più nel solco della progenitrice e adatta anche a impieghi professionali. Dal 2014 anche gli esemplari Professional sono tuttavia su base W463. Venendo all’epoca più recente, nel 2017 è stata presentata una nuova generazione della Classe G. La sua sagoma è simile a quella delle antenate, ma è stata progettata ex novo per permettere alla fuoristrada tedesca di competere con le tuttoterreno più moderne in fatto di tecnologia, prestazioni, confort, sicurezza e connettività. Il suo abitacolo è dominato da schermi digitali, mentre dal punto di vista tecnico l’auto pesa circa 170 kg meno di prima grazie al largo impiego di alluminio e acciai ad alta resistenza. Pur senza tradire il telaio a longheroni e traverse, l’ultimo modello adotta sospensioni anteriori indipendenti al posto del classico ponte rigido, mentre al posteriore c’è un nuovo schema a quattro bracci longitudinali (prima erano due) con barra Panhard, che dà maggior stabilità al corpo vettura, migliorando confort e piacere di guida.

I MOTORI
La Mercedes Classe G popola il mercato dell’usato con un vasto assortimento di motorizzazioni sia a benzina sia a gasolio. La maggior parte delle inserzioni riguarda gli esemplari diesel, anche aspirati nel vaso degli esemplari delle epoche più lontane. Le unità di maggior cilindrata sono invece sorelle di quelle che equipaggiano le ammiraglie della Stella. Numerose sono anche le Classe G a benzina, alcune con un taglio più elegante, altre invece, firmate AMG, con un’indole più sportiva. In questo caso non mancano le proposte sovralimentate, con schema V8 o addirittura V12. Le vetture a cambio manuale sono rare e per lo più datate. Per tutte queste Mercedes la trazione è integrale, con eventuali blocchi dei differenziali e marce ridotte.

PRO E CONTRO
La Mercedes Classe G rappresenta qualcosa di unico nel panorama automobilistico, a partire da come è costruita. Ogni componente ha un’aria massiccia ed è assemblato a mano, una combinazione di fattori che garantisce qualità e solidità non comuni. La Classe G si distingue dalle Suv ed è il massimo per chi desidera abbinare lusso ed esclusività a eccellenti doti fuoristradistiche, senza alcun compromesso. Angoli caratteristici, assetto e altezza da terra, oltre a una eccezionale motricità, permettono di superare senza esitazione anche i passaggi più complicati. Con i motori più performanti, le prestazioni posso raggiungere livelli sorprendenti, così come purtroppo i prezzi.

Leggi Tutto
×

L'utente per definire il prezzo di quest'auto ha utilizzato il servizio Quotauto.

Questo è servito all'utente per migliorare la qualità dell'annuncio determinando il valore dell'auto secondo i criteri di Quattroruote.

Il prezzo finale definito dall'utente potrebbe scostarsi dall'effettiva Quotazione di Quattroruote, rimanendo però all'interno di un intervallo accettabile per una corretta valutazione dell'auto.


Clicca qui per effettuare una Quotazione Quattroruote >>

×

Cerca