Renault Koleos

La Koleos è il primo modello con cui la Renault è entrata nel mondo delle Suv e delle crossover (se si escludono Scénic RX4 e Kangoo 4x4). Il debutto risale al 2008 e ha visto la Régie fare tesoro dell’esperienza dell’alleata Nissan in materia di veicoli tuttoterreno. La prima generazione delle Koleos sfrutta infatti molti componenti derivati dalla Nissan X-Trail dello stesso periodo, vestiti con un’originale e paffuta carrozzeria. La linea è stata ristilizzata con il lancio del model year 2012, che ha adottato un frontale dal taglio più convenzionale. Nel 2017 è arrivata la seconda generazione, di nuovo cugina della contemporanea X-Trail. Atletica e grintosa, sfoggia un abitacolo moderno e raffinato, in cui si apprezzano materiali piacevoli al tatto, l’illuminazione ambiente accurata e l’efficace climatizzazione.

I MOTORI
Chi desiderasse acquistare una Renault Koleos di seconda mano spinta da un motore a benzina, si armi di tanta pazienza: trovarne una è infatti un’impresa piuttosto ardua. La prima generazione è stata in pratica venduta in Italia solo con un due litri turbodiesel dCi, proposto in due configurazioni, da 150 e 175 CV. A livello di trasmissione, questa Koleos si trova dotata di cambio manuale o automatico Proactive, così come di trazione anteriore oppure integrale All mode 4x4-i. La seconda serie ha visto entrare in listino un 1.3 Tce turbobenzina abbinato al cambio robotizzato Edc, che ha però giocato un ruolo marginale nelle vendite. Il pubblico ha infatti continuato a prediligere le due turbodiesel 1.8 e 2.0 Blue dCi. L’abbinamento ideale per queste unità è con il cambio automatico a variazione continua X Tronic, dotato anche di una modalità sequenziale con rapporti preimpostati. Il secondo di questi propulsori è disponibile anche nella variante a quattro ruote motrici.

PRO E CONTRO
Al di là dell’evoluzione tecnica e di quella stilistica, le due generazioni della Renault Koleos mantengono una filosofia simile. Ciò le porta a essere accomunate da alcuni pregi o difetti. Entrambe si presentano piuttosto ben equipaggiate in rapporto agli standard medi della categoria delle rispettive epoche. Allo stesso modo, le Koleos vantano bagagliai pratici e funzionali: le vetture più datate, per esempio, hanno una comoda ribaltina a integrare nella parte bassa il portellone. Un altro aspetto degno di nota è l’efficienza della trazione integrale: lungi dall’essere una vera fuoristrada, questa Renault si disimpegna comunque bene lontano dall’asfalto e supera con sorprendente disinvoltura anche le superfici a scarsa aderenza e le forti pendenze. Sul libro nero finiscono invece i consumi, spesso lontani dal dato dichiarato e leggermente superiori a quelli delle dirette rivali. Quanto alla prima Koleos, le critiche vanno anche alla distribuzione un po’ caotica dei comandi, risolta in parte con l’avvento di un touchscreen sulla seconda serie. Quest’ultima lamenta invece spazi d’arresto un po’ lunghi, a prescindere dalla situazione di carico.

Leggi Tutto
×

L'utente per definire il prezzo di quest'auto ha utilizzato il servizio Quotauto.

Questo è servito all'utente per migliorare la qualità dell'annuncio determinando il valore dell'auto secondo i criteri di Quattroruote.

Il prezzo finale definito dall'utente potrebbe scostarsi dall'effettiva Quotazione di Quattroruote, rimanendo però all'interno di un intervallo accettabile per una corretta valutazione dell'auto.


Clicca qui per effettuare una Quotazione Quattroruote >>

×

Cerca