Volvo XC60

La Volvo XC60 è una Suv di taglia medio-grande e di fascia premium che è stata sinora prodotta in due generazioni. La prima è stata introdotta nel 2008, ha beneficiato di un restyling nel 2013 e ha quindi lasciato spazio alla seconda nel 2017. Il successo di entrambe fa della XC60 la Volvo più venduta di sempre. Ad accomunare le due serie sono più che altro le dimensioni, con una lunghezza sempre compresa tra i 460 e i 470 cm, e l’impostazione generale. Le XC60 sono infatti auto tuttofare, ma con una spiccata vocazione stradale e una particolare attenzione al tema della sicurezza, fiore all’occhiello della Casa svedese anche ora che è entrata nell’orbita del gruppo cinese Geely. A fare in generale da denominatore comune ci sono anche un’elevata cura costruttiva, un’apprezzabile abitabilità, che consente pure a cinque adulti di viaggiare comodamente, e un bagagliaio ampio. L’evoluzione ha portato la seconda generazione ad alzare la proverbiale asticella sotto tutto i punti di vista. Progettata sulla base della moderna piattaforma modulare Spa, ha in particolare un interno dal design essenziale e razionale. Cambiano leggermente anche le proporzioni, con il passo che si allunga e l’altezza che si riduce, a tutto vantaggio del rendimento tra le curve. Il comportamento stradale, tra l’altro, può fare un ulteriore salto di qualità qualora l’equipaggiamento comprenda le sospensioni pneumatiche.

I MOTORI
Parlando delle Volvo XC60 della prima generazione, la maggior parte degli esemplari è spinta da motori turbodiesel. Tra loro vantano un buona diffusione il classico 2.4 a cinque cilindri e un più moderno due litri. Il primo si trova associato alla trazione integrale Awd, mentre il secondo scarica la potenza sulle ruote anteriori. In entrambi i casi, la spalla più naturale è il cambio automatico, che non è un fulmine nella selezione delle marce ma rende la guida fluida e meno stressante. Sulle XC60 della seconda serie, la Volvo ha rinnovato profondamente la gamma motori e ampliato il ventaglio delle alternative a listino. Accanto alle vetture con alimentazioni tradizionali ci sono infatti versioni elettrificate, che si stanno pian piano diffondendo anche a livello di usato. Si va da un ibrido diesel a un ibrido plug-in confezionato sulla base di un due litri turbobenzina dal temperamento molto sportivo. Tutte le XC60 più recenti montano un cambio automatico.

PRO E CONTRO
Prima ancora che sicure, le Volvo Xc60 sono confortevoli e rassicuranti. Per prassi consolidata, le svedesi hanno una dotazione all’avanguardia dal punto di vista dei sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida. La sensazione di relax a bordo è resa evidente anche sedili ben dimensionati, comodi e da un invidiabile equilibrio generale che emerge sin dai primi metri. Tra gli aspetti che convincono dimeno, ci sono la frenata sui fondi ad aderenza differenziata e il cambio Geartronic. Quest’ultimo è morbido nelle cambiate, ma è non sempre puntuale nell’interpretare i desideri del pilota e nel selezionare il rapporto giusto, specie quando si cerca uno spunto vivace.

Leggi Tutto
×

L'utente per definire il prezzo di quest'auto ha utilizzato il servizio Quotauto.

Questo è servito all'utente per migliorare la qualità dell'annuncio determinando il valore dell'auto secondo i criteri di Quattroruote.

Il prezzo finale definito dall'utente potrebbe scostarsi dall'effettiva Quotazione di Quattroruote, rimanendo però all'interno di un intervallo accettabile per una corretta valutazione dell'auto.


Clicca qui per effettuare una Quotazione Quattroruote >>

×

Cerca